Prospettive svizzere in 10 lingue

Federali: Verdi liberali vogliono raggiungere il 7-8%, Bäumle

(Keystone-ATS) “Raggiungere il 7-8% dei suffragi alle elezioni federali è possibile”. Così si è espresso il presidente dei Verdi liberali (PVL) Martin Bäumle in un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano romando “Le Temps”. Il consigliere nazionale zurighese è tuttavia consapevole che “non sarà facile” conquistare nuovi seggi, perché a suo avviso “gli elettori borghesi fanno fatica a modificare le loro abitudini” e a scegliere il suo partito.

“È ancora prematuro parlare di obiettivi”, sottolinea Bäumle, annunciando che il PVL ne discuterà in novembre e che farà lui stesso delle proposte. A tre giorni dalla pubblicazione del barometro elettorale della SRG SSR, che dà i Verdi liberali al 7,3%, il suo auspicio è di progredire di due punti rispetto alle elezioni federali del 2011 (in quell’occasione il PVL raggiunse il 5,4%).

Per ottenere tra il 7 e l’8% dei voti nel 2015, Bäumle intende contare maggiormente sulle forze del proprio partito anziché sulle congiunzioni di liste.

“Il PBD dovrà riflettere bene sulla sua strategia”, avverte il presidente dei Verdi liberali. “Abbiamo altre possibilità di apparentamenti. Qualora il PBD e il PPD decidessero di escluderci da un’alleanza di centro-destra rischierebbero di lasciarci le penne”. Bäumle ritiene invece “poco probabile” un ticket comune con i Verdi.

Il presidente del PVL ammette inoltre che anche se raccogliesse l’8% dei consensi, il suo partito non sarà “in grado di chiedere da solo un seggio in Consiglio federale”. Per giustificare una tale rivendicazione “occorre raggiungere almeno il 10% dei voti”, sottolinea il consigliere nazionale.

Quali temi della campagna elettorale, Bäumle indica la fiscalità ecologica, la difesa di un’economia liberale e le relazioni con l’Unione europea. “Vogliamo pure sostenere una politica finanziaria responsabile e una maggiore libertà in fatto di costumi”, aggiunge lo zurighese.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR