Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Flavia Rigamonti conquista l'oro

Dopo la delusione degli 800, Flavia Rigamonti si è presa una bella rivincita

(Keystone)

Ai Campionati d'Europa di Eindhoven, la nuotatrice ticinese ha vinto i 1'500 metri stile libero.

Per la Rigamonti è il secondo oro europeo, dopo quello conquistato nel 2000 ad Helsinki negli 800 metri.

Dopo la grande delusione per il quarto posto negli 800 metri venerdì, Flavia Rigamonti ha potuto consolarsi alla grande domenica, trionfando nei 1'500 metri.

La ticinese di 27 anni ha nuotato il 15'58"54, a tre secondi dal record europeo, da lei stessa detenuto.

La Rigamonti ha preceduto la spagnola Erika Villaecija Garcia e la danese Lotte Friis.

"Fly", come è soprannominata, conquista così il suo secondo oro ai Campionati europei in vasca lunga, dopo quello vinto nel 2000 ad Helsinki negli 800 metri.

Ai Campionati del mondo la Rigamonti ha conquistato due argenti nei 1'500, nel 2001 a Fukuoka e nel 2005 a Montreal.

Argento per Lang

Da segnalare anche la medaglia d'argento conquistata venerdì dallo zurighese Flori Lang (25 anni) nei 50 metri dorso.

Una medaglia svizzera in un Campionato europeo è una rarità.

Nelle 29 edizioni precedenti gli atleti elvetici avevano conquistato solo sei podi: un argento con Chantal Strasser (nel 2000 a Helsinki pure negli 800) e cinque bronzi, l'ultimo dei quali vinto da Remo Lütolf nei 50 metri stile libero nel 2000.

swissinfo e agenzie

Flavia Rigamonti

Flavia Rigamonti è nata a Breganzona (Ticino) nel 1981.

All'età di 10 anni si avvicina per la prima volta al nuoto e nel 1997 vince il primo importante titolo: campionessa europea juniores.

Durante la sua carriera si è aggiudicata una dozzina di medaglie prestigiose nelle lunghe distanze (800 e 1'500 m).

Tra queste, l'oro europeo a Helsinki nel 2000, l'argento ai Mondiali di Fukuoka (Giappone) nel 2001 e l'argento ai Campionati del mondo di Montreal nel 2005.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×