Forte aumento nel 2000 delle naturalizzazioni di stranieri

Anche nel 2000 gli italiani sono stati i più numerosi fra gli stranieri naturalizzati Keystone Archive

Lo scorso anno sono stati oltre 30mila gli stranieri che hanno ottenuto la cittadinanza svizzera, oltre il 40 percento in più rispetto al 1999. L'aumento sarebbe dovuto innanzitutto alla semplificazione delle procedure e alla riduzione dei dossier pendenti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2001 - 14:56

Secondo i dati pubblicati dall'Ufficio federale degli stranieri (UFDS), la nazionalità elvetica è stata concessa nel corso del 2000 a 30'452 persone. 20'418 l'hanno ottenuta con la procedura ordinaria e 9759 con la procedura agevolata, riservata ai coniugi di cittadini svizzeri e ai bambini con un genitore svizzero. Inoltre, 275 persone hanno recuperato la nazionalità elvetica.

Complessivamente, sono quindi 8754 stranieri in più del 1999 hanno ottenuto il passaporto rossocrociato. Il netto aumento - spiega l'UFDS - è dovuto a una semplificazione delle procedure cantonali e comunali, come pure a una riduzione dei dossier pendenti.

Gli italiani rimangono i principali acquirenti del passaporto elvetico: i naturalizzati sono stati 6938 nel 2000, seguiti dagli jugoslavi (3277) e dai turchi (3133). La maggioranza degli italiani hanno ottenuto la cittadinanza con la procedura ordinaria. I francesi (1889 naturalizzazioni) sono i principali beneficiari della procedura agevolata.

In futuro, sarà forse più facile diventare svizzeri. Il Consiglio federale ha infatti posto in consultazione fino alla fine di maggio una serie di misure in tal senso. Il governo propone in particolare di concedere automaticamente la nazionalità elvetica agli stranieri della terza generazione nati in Svizzera. Anche la naturalizzazione dei giovani stranieri della seconda generazione dovrebbe essere facilitata.

Il Consiglio federale auspica pure che si possano impugnare le decisioni arbitrarie e discriminatorie nei comuni e preconizza un diritto di ricorso per violazione dei diritti costituzionali contro le decisioni negative. Infine, l'esecutivo propone di semplificare le procedure e di armonizzare le tasse di naturalizzazione.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo