Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Fra un anno la verità sul disastro aereo di Überlingen

Il luogo della collisione, sopra i cieli del lago di Costanza, al confine tra Svizzera e Germania

(swissinfo.ch)

I risultati dell'inchiesta sulla collisione in volo tra due aerei, lo scorso 1° luglio al confine tra Svizzera e Germania, saranno resi noti nel 2003.

Un mese dopo la collisione fra un Tupolev russo ed un Boeing cargo della DHL sopra i cieli di Überlingen (in Germania), le inchieste sull'incidente che ha fatto 71 morti continuano sia in Svizzera sia in Germania. L'ufficio tedesco d'inchiesta sugli incidenti aeronautici (BFU) prevede di presentare il proprio rapporto finale «al più presto per la metà del 2003».

Indagini difficili

Gli inquirenti tedeschi indagano su quanto avvenuto a bordo dei due aerei, mentre in Svizzera la procura distrettuale di Bülach (nel Canton Zurigo) verifica le eventuali responsabilità di Skyguide, la società svizzera di controllo aereo che sorvegliava il settore dove il primo luglio si è verificata la collisione.

Le numerose autorità coinvolte complicano le indagini, ha reso noto il giudice istruttore zurighese Bernhard Hecht, il quale «per non dare adito a speculazioni» ha aggiunto di non voler rivelare particolari dell'inchiesta.

Il procuratore generale di Costanza, Franz Klaiber, ha da parte sua detto che non rilascerà nessuna dichiarazione sull'inchiesta penale per i sospetti di omicidio colposo in corso in Germania, prima che saranno noti i risultati dell'inchiesta «tecnica» condotta dal BFU tedesco. Questi risultati potrebbero essere disponibili al più presto per la metà del 2003, secondo il responsabile del BFU Jörg Schöneberg.

Nuove norme a Skyguide

Presso Skyguide continuano intanto le sedute di «debriefing» messe a disposizione del personale in seguito all'incidente sul lago di Costanza. La società svizzera per il controllo aereo è ritornata da lunedì a lavorare a pieno regime. Il controllore in servizio la sera della collisione rimane esonerato dal suo incarico, ha precisato un portavoce.

L'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) ha parallelamente introdotto alcune misure precauzionali in seguito alla collisione aerea. Non è in particolare più permesso ad un solo uomo-radar controllare lo spazio aereo ed i lavori di manutenzione dei sistemi di sicurezza possono essere intrapresi soltanto se si fa ricorso a personale supplementare.

Il difficile ritorno alla normalità

Nel frattempo a Überlingen quasi tutte le tracce del terribile incidente aereo sono state cancellate. La popolazione cerca di ritornare alla normalità, ma non potrà dimenticare ciò che è accaduto, ha dichiarato il borgomastro della cittadina tedesca Ulrich Lutz.

I contadini continuano a trovare nei campi frammenti degli aerei, che vengono consegnati agli inquirenti. Per quantificare i danni arrecati agli immobili ed all'agricoltura è stato creato un apposito gruppo di lavoro.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.