Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un raid antiterrorismo della polizia ad Amburgo.

Keystone/EPA DPA/CHRISTIAN CHARISIUS

(sda-ats)

In Germania vivono oltre 100 persone ritenute "pericolose" dagli esperti della Sicurezza, e "obbligate a lasciare il paese". Lo scrive la Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung, secondo un'anticipazione. Oltre il 30% è di origine turca.

Dall'inizio dell'anno solo 13 estremisti islamici sono stati espulsi, 7 dei quali provenivano dalla Tunisia, come Anis Amri, l'attentatore del mercatino di Natale di Berlino.

In realtà, attualmente, in Germania, i soggetti classificati come "pericolosi" o comunque "rilevanti" nella scena del fondamentalismo islamico sono 950, ma due terzi di loro non possono esser mandati via, perché cittadini tedeschi. Dei rimanenti, solo un terzo presenta i requisiti indispensabili per l'espulsione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS