Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Gli europei di pallamano si giocano in Svizzera

Iwan Ursic, uno dei giocatori della squadra elvetica

(Keystone)

Basilea, Sursee, Berna, San Gallo e Zurigo ospiteranno la settima edizione dei campionati d'Europa di pallamano, dal 26 gennaio al 5 febbraio 2006.

La scelta dei siti riflette la popolarità di questo sport nella Svizzera tedesca, pressoché ignorato dalle altre regioni linguistiche del Paese.

Nel 1986 la Svizzera aveva accolto gli 11esimi campionati mondiali di pallamano, quando a Zurigo, davanti a 13'000 spettatori, si era aggiudicata il titolo la ex Yugoslavia.

Vent'anni più tardi è di nuovo la città sulle rive della Limmat, all'Hallenstadion, che designerà il nuovo vincitore dei campionati europei. Le qualificazioni si svolgono a Berna, Basilea, Sursee e San Gallo.

L'incontro con il pubblico

«La scelta è caduta su Zurigo perché il suo stadio è l'unico che può ospitare più di 10'000 spettatori», precisa Martin Rutishauer. Il presidente del comitato d'organizzazione dei campionati europei avrebbe preferito che le partite non si svolgessero esclusivamente nella Svizzera tedesca.

«Dato che tutti i diritti mediatici e di marketing vanno alla federazione europea di pallamano, siamo obbligati a coprire le spese con la vendita di biglietti. E dunque ad organizzare le partite dove c'è più pubblico».

Differenze culturali

Nella Svizzera francese e in Ticino è molto più seguito il basket, e in misura minore anche la pallavolo. «Penso che questa differenza culturale sia dovuta essenzialmente all'origine nordica, germanica della pallamano. Non esiste una tradizione nella Svizzera latina», spiega Rutishauer.

Molto coinvolto nel mondo della pallavolo fin dall'infanzia (membro della squadra nazionale junior, della lega nazionale A e capo della commissione delle squadre nazionali), Rutishauer ha cercato più volte in passato, senza successo, di dare un respiro nazionale a questo sport.

Una specie di calcio giocato con le mani

La pallamano è uno sport di squadra giocato su campi che misurano 40x20 metri. Le due formazioni, composte da 7 giocatori ciascuna, devono realizzare il maggior numero di reti possibili nella porta avversaria. Le partite si svolgono su due tempi da 30 minuti ciascuno.

I giocatori non possono entrare nella zona del portiere, ma cercano di far goal in elevazione, appoggio o tuffo. Le sole squadre «latine», tra le sedici che partecipano ai campionati europei in Svizzera, sono la Spagna, il Portogallo e la Francia.

Troppo forti per la Svizzera

Le possibilità degli svizzeri di entrare in finale sono scarse, presi tra i detentori del titolo (i tedeschi) i campioni del mondo (gli spagnoli), i forti francesi, croati e danesi.

Gli organizzatori sarebbero dunque già soddisfatti se la squadra svizzera riuscisse a passare il primo turno. Dei buoni risultati farebbero sicuramente aumentare anche il seguito di pubblico per questo sport.

swissinfo, Mathias Froidevaux
Traduzione e adattamento, Raffaella Rossello

Fatti e cifre

I settimi campionati d'Europa di pallamano si svolgono in Svizzera dal 26 gennaio al 5 febbraio.
Il budget della manifestazione è di 5,8 milioni di franchi.
Più di 1400 volontari sono attivi durante lo svolgimento dei campionati.

Fine della finestrella

In breve

La pallamano è uno sport molto popolare nella Svizzera tedesca, dove i club sono ben 650, i membri 80'000 e le squadre (di ogni livello, maschili e femminili), circa 2'500.

La pallamano è un gioco inventato alla fine dell'Ottocento in Danimarca. Dopo la II Guerra mondiale, la pallamano conquista le scuole, dove questo sport comincia ad essere praticato da 7 giocatori contro 7.

La pallamano è stata integrata al programma olimpico nel 1972.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza