Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Gli Svizzeri dell'estero per la Fondazione Svizzera solidale

La vendita dell'oro inutilizzato della Banca nazionale frutterà 600 milioni all'anno, che potrebbero spartirsi Avs, Cantoni e Fondazione Svizzera solidale.

(www.solidarity.admin.ch)

Nella sua seduta annuale, il consiglio degli Svizzeri dell'estero chiede anche di accelerare l'introduzione del voto elettronico.

I 150 membri del comitato che rappresenta gli Svizzeri espatriati si sono incontrati sabato a Berna per la loro tradizionale sessione di primavera.

Contribuirà alla buona immagine all'estero

Il "parlamento della Quinta Svizzera" si è detta favorevole alla fondazione, che contribuirà alla buona immagine della Svizzera all'estero. Si tratta infatti di una fondazione di portata internazionale. Il consiglio vede di buon occhio la possibilità che compatrioti in difficoltà all'estero, per cause che non dipendono da loro, possano essere aiutati dalla fondazione.

Ricordiamo che le Camere federali hanno approvato venerdì, al termine della sessione di primavera, la costituzione della Fondazione Svizzera solidale, scaturita da un'idea lanciata cinque anni fa.

Il parlamento ha stabilito che i proventi della vendita delle riserve auree inutilizzate della Banca nazionale (1300 tonnellate) siano distribuiti in tre parti uguali fra l'Avs, i cantoni e la fondazione. La somma a disposizione, costituita dagli interessi fruttati dalla vendita dell'oro, è stimata attorno ai 600 milioni di franchi all'anno.

Questa proposta deve però ancora passare in votazione popolare il prossimo 22 settembre. Anche se è appoggiata dai principali partiti, il risultato è assai incerto, perché l'Unione democratica di centro propone con una sua iniziativa popolare di assegnare tutta la somma al risanamento dell'Assicurazione vecchiaia e superstiti.

A quando il voto elettronico?

Oltre alla Fondazione Svizzera solidale, il consiglio degli Svizzeri dell'estero ha discusso dei diritti politici dei cittadini elvetici residenti all'estero. È necessario snellire la procedura e sopprimere i numerosi ostacoli che oggi penalizzano l'esercizio dei diritti politici.

Il consiglio auspica una rapida introduzione del voto elettronico. È comunque cosciente del fatto che prima dovranno essere risolti numerosi problemi tecnici e giuridici che oggi rendono ancora impossibile questo voto.

Appuntamento all'Expo 02

Gli Svizzeri dell'estero hanno appuntamento dal 9 all'11 agosto a Berna e a Bienne per il loro tradizionale congresso. La manifestazione è giunta alla sua 80esima edizione e quest'anno si svolgerà nell'ambito dell'esposizione nazionale Expo 02. Sono attese un migliaio di persone provenienti da tutto il mondo in rappresentanza degli oltre 600.000 svizzeri espatriati.

Mariano Masserini


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.