Prospettive svizzere in 10 lingue

GR: fango da diga in Parco Nazionale, torrente Spöl sarà ripulito

(Keystone-ATS) Dopo l’incidente verificatosi la domenica di Pasqua alla diga di Punt dal Gall – all’estremità nord del Lago di Livigno al confine italo-grigionese – il torrente Spöl nel Parco nazionale svizzero verrà ripulito con una piena artificiale a maggio. È quanto ha stabilito oggi un gruppo di esperti dopo avere esaminato il luogo, ha comunicato il Parco nazionale.

Gli specialisti per la gestione della crisi – i responsabili dell’Azienda elettrica engadinese, del comune di Zernez, del cantone dei Grigioni e del Parco nazionale, così come professionisti nell’ecologia dell’acqua – si sono incontrati oggi sul luogo del disatro. Qui hanno constatato che l’acqua che scorre da domenica nello Spöl ha portato via una parte dei sedimenti nel letto del torrente.

Secondo quanto indicato dal Parco nazionale, il gruppo ha raccomandato di effettuare la piena artificiale per rendere il letto del torrente nuovamente favorevole alla riproduzione dei pesci in maggio, quando ci sarà sufficiente acqua pulita.

La domenica di Pasqua un guardiano del Parco nazionale svizzero aveva notato una carenza di acqua nel torrente Spöl a valle della diga di Punt dal Gall. L’apertura delle paratie ha provocato il deflusso di una grande quantità di fango nel torrente, causando la morte di gran parte della fauna in un tratto di circa sei chilometri. Migliaia di pesci erano sono finiti nelle turbine della sottostante centrale idroelettrica di Ova Spin.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR