Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Hamilton scacciato dal ciclismo per due anni

Hamilton è sospeso fino al mese d'aprile del 2007

(Keystone)

Il campione olimpico Tyler Hamilton, ex-corridore della squadra elvetica Phonak, è stato sospeso per due anni dopo essere risultato positivo al test andidoping.

Si tratta della pena più grave per un primo caso di doping accertato. Il ciclista ricorrerà contro questa decisione presso il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna.

Per lungo tempo, la bicicletta del campione olimpico della cronometro, l’americano Tyler Hamilton, non potrà più sfrecciare sui circuiti delle gare mondiali di ciclismo.

Dopo che la sua violazione ai regolamenti antidoping è stata accertata, egli si vede infatti infliggere una pena di due anni di sospensione. Lo si legge in un comunicato stampa diramato lunedì dall’Agenzia antidoping americana (USADA).

Il ciclista, che ottiene la condanna più pesante per un primo caso di doping, ha annunciato di voler ricorrere in appello presso il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna (Tas).

Tanto va la gatta al lardo...

Hamilton era risultato positivo per la prima volta ai giochi olimpici di Atene, ma le controanalisi non avevano confermato il risultato. Ha così potuto tenersi l'oro olimpico conquistato in terra ellenica.

Lo scorso settembre in Spagna invece, non è riuscito a farla franca. Al termine di una tappa della Vuelta, il campione è stato nuovamente trovato positivo al test ematico. E questa volta le seconde analisi avevano dato ragione alle prime.

«Hamilton ha violato i regolamenti antidoping. L’irregolarità consiste in una transfusione del sangue di un’altra persona. Come prima condanna, lo statunitense dovrà scontare una pena di due anni», si legge nel comunicato dell’USADA, che cita le conclusioni del gruppo di esperti incaricato di esaminare la pratica.

Si tratta del primo caso di sospensione per doping di un atleta, legata ad una trasfusione sanguigna.

Sogni infranti

La carriera del 34enne statunitense si ferma sul più bello, e sarà difficile per lui tornare ad essere fra i migliori al mondo tra due anni.

Hamilton è stato per lungo tempo il braccio destro di Lance Armstrong, che lunedì ha annunciato di volersi ritirare al termine del prossimo giro di Francia. Nel 2002 era poi passato al Team CSC e, un anno dopo, alla Phonak.

La squadra elvetica lo aveva accolto con tutti gli onori, nella speranza di guadagnare un po’ di lustro. Hamilton ci era riuscito, aprendo alla Phonak la strada verso il Tour de France e, contemporaneamente, quella del mercato americano per gli apparecchi acustici prodotti dall’azienda.

Ma la violazione dei regolamenti antidoping commessa dall’atleta aveva gettato un’ombra sull’intera squadra, che dopo averlo sospeso per qualche mese, l’ha licenziato definitivamente il 25 novembre 2004.

swissinfo e agenzie

In breve

Tyler Hamilton è nato il 1° marzo del 1971 a Marblehead (Massachusetts).

La sua carriera come professionista inizia nel 1995.

Nel 1996 passa alla US Postal, nel 2002 a Team CSC, un anno dopo alla Phonak.

Il suo medagliere conta una ventina di successi, fra questi il Giro di Danimarca del 1999, due tappe del Delfinato nel 2000, la Liegi-Bastogne-Liegi, il Tour di Romandia e la medaglia olimpica nella cronometro.

L’americano ha partecipato a otto Tour de France.

Fine della finestrella


Link

×