Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

I ciechi chiedono un miglior accesso alla rete

Uno speciale soft ware "legge" i testi dallo schermo

(Keystone)

I non-vedenti in Svizzera chiedono che navigare sul web sia reso più semplice. Internet aumenta l'indipendenza dei portatori di handicap.

La federazione svizzera dei ciechi e dei deboli di vista chiede "L'Accesso per tutti" alla rete: secondo Urs Kaiser, internet ha migliorato la sua vita, ma si può andare oltre: "Internet ha aumentato la mia indipendenza permettendomi di arrivare ad una quantità d'informazioni cui non ho mai avuto accesso prima". Come molti altri non vedenti, Kaiser fa uso di un soft-ware chiamato "screen reader", una voce sintetica che legge i testi dallo schermo. In combinazione con una tastiera Braille, il software permette anche di spedire e ricevere posta elettronica.

Problemi coi pagamenti

I problemi cominciano quando si vuole acquistare in rete o tenere la contabilità. Alcuni siti sono troppo complicati, mentre altri si basano sulla grafica piuttosto che sul testo: quando i testi sono "intrappolati" in un grafico, come succede in molti siti, il software non riesce a leggerli.

Eppure proprio le persone che hanno un handicap dovrebbero poter approfittare dell'offerta di Internet, insiste Arnold Schneider, iniziante della campagna "Accesso per tutti".

"L'Internet è importante per chi è limitato nei movimenti" dice a swissinfo, "Un accesso facilitato, significa maggiore indipendenza. Ma la tecnologia invece costruisce sempre nuove barriere". Secondo il movimento "Accesso per tutti", il governo svizzero ha però già risposto alle esigenze dei non vedenti. Un gruppo di lavoro sta ad esempio esaminando come migliorare l'accessibilità dei siti dell'amministrazione federale, www.admin.ch.



swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza