Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

I nuovi volti della Cancelleria federale

Oswald Sigg e Corina Casanova sono i due nuovi vicecancellieri della Confederazione

(Keystone)

Oswald Sigg sarà il nuovo portavoce del governo. Entrerà in funzione il prossimo mese d’agosto, al posto del dimissionario Achille Casanova.

Anche la seconda vice-cancelliera, Hanna Muralt-Müller, sarà sostituita. Al suo posto è stata nominata l’avvocatessa di origini grigionesi Corina Casanova.

Duplice nomina alla Cancelleria federale. Il socialista 61enne Oswald Sigg subentra nelle funzioni di portavoce governativo al vicecancelliere Achille Casanova.

A sorpresa, il Consiglio federale ha anche deciso di sostituire la vicecancelliera Hanna Muralt Müller, 57 anni, con Corina Casanova, 49 anni e vicina al PPD, attualmente segretaria generale supplente del DFAE.

Esperto di comunicazione

«Un esperto di giornalismo e comunicazione con le autorità». Così è stato definito dal Consiglio federale Oswald Sigg, nuovo portavoce del governo elvetico.

Sostituisce Achille Casanova che - dopo avere svolto questa funzione per 24 anni - ha deciso di ritirarsi a fine luglio in vista di un pensionamento anticipato, rispettivamente per assumere a tempo parziale la funzione di mediatore della radiotelevisione svizzero tedesca DRS.

Sigg, attuale capo dello stato maggiore del ministro dei trasporti Moritz Leuenberger, conosce bene la funzione che è stato chiamato ad occupare. Per lunghi anni, infatti, è stato capo supplente dell’informazione alla Cancelleria federale, per poi assumere la direzione nello stesso settore dapprima presso il Dipartimento delle finanze, poi presso quello della Difesa.

Ha inoltre svolto la funzione di redattore capo dell’Agenzia telegrafica svizzera e di portavoce aziendale della Società svizzera di radiotelevisione SSR-SRG.

Casanova che va, Casanova che viene

Nel contesto dell’annuncio della nomina del successore di Achille Casanova, l’altra vice-cancelliera Hanna Muralt-Müller ha parimenti deciso di mettere a disposizione a fine luglio 2005 la sua funzione, che ha esercitato per 14 anni.

Al suo posto, il Consiglio federale ha nominato Corina Casanova, vicina al PPD, ma senza parentela alcuna con il suo omonimo Achille.

Ad Hanna Muralt Müller – si legge nel comunicato diffuso dal governo – verranno affidati compiti speciali. Fino al suo pensionamento anticipato, nel 2007, svolgerà compiti in ambito internazionale presso l’amministrazione federale, in particolare l’OCSE e il settore del governo elettronico.

Di formazione avvocato, Corina Casanova ha svolto dal 1986 al 1990 la funzione di delegato per il Comitato internazionale della Croce rossa.

Nel 1992 è stata assunta quale incaricata dell’informazione presso i Servizi del parlamento della Confederazione. Nel 1996 è passata al Dipartimento federale degli affari esteri, per poi divenire collaboratrice personale del consigliere federale Joseph Deiss. Dal 2002 occupa la funzione di segretaria generale supplente del DFAE.

Italofoni «sconcertati»

«Il Consiglio federale ha mancato un’ulteriore occasione per dimostrare di conoscere il proprio Paese, quindi anche l’esistenza del Ticino e della Svizzera italiana».

È quanto ha dichiarato il liberale Fabio Abate, presidente della Deputazione ticinese, all’annuncio della mancata nomina di un candidato italofono alla successione di Achille Casanova.

Con la partenza di Casanova, la Svizzera italiana perde il suo unico rappresentante negli alti ranghi del governo. Un ulteriore indizio della sempre minore presa in considerazione a livello federale della minoranza linguistica a sud delle Alpi.

«In un momento di crisi della solidarietà confederale è inammissibile poggiare le proprie decisioni unicamente su una logica di speculazioni di ogni genere, che si allontanano dallo spirito e dal significato che, rispettivamente, accompagnano e riveste questa nomina».

Tre partiti soddisfatti

Socialisti, popolari democratici e liberali radicali si dicono contenti della nomina dei due nuovi vicecancellieri.

La nomina di Oswald Sigg rallegra soprattutto il Partito socialista (PS), che ne riconosce le competenze professionali e le qualità personali.

«Per il PS, la nomina di Sigg è una vera soddisfazione», ha affermato il portavoce del partito Jean-Philippe Jeannerat. La sinistra non nasconde però di attendersi molto dal nuovo vice-cancelliere: «Ci aspettiamo una comunicazione chiara, indispensabile vista la delicatezza dei problemi politici attuali», ha aggiunto Jeannerat.

Non è scontento neppure il Partito popolare democratico (PPD): «Sigg è una persona con grande esperienza della politica e conosce bene l’amministrazione», ha affermato Monika Spring, portavoce del partito.

Anche se sperava che il ticinese Casanova venisse sostituito da una persona vicina alle sue posizioni, il PPD non perde la propria influenza in seno alla Cancelleria federale. L’altra vicecancelliera, Corina Casanova, è infatti considerata vicina al partito.

Tra PPD e PS non ci sarebbero state intese sottobanco per la ripartizione dei due posti. Stando a Jeannerat, «spetta alla Cancelleria formare una squadra che funzioni bene. Il governo deve dare in seguito il suo assenso».

UDC dubbiosa

La nomina di Oswald Sigg suscita invece alcuni dubbi in seno all’Unione democratica di centro (UDC).

Il segretario generale del partito di destra ha infatti espresso il timore che il Consiglio federale non informi con la necessaria neutralità.

La politica d’informazione del governo è da tempo criticata dall’UDC, che la giudica poco obiettiva.

swissinfo e agenzie

In breve

Il nuovo vicecancelliere della Confederazione, Oswald Sigg, assume il ruolo di responsabile dell’informazione e dello Stato maggiore del governo.

Al contrario di Achille Casanova, Sigg non dirigerà però i servizi linguistici della Cancelleria, attribuiti a Corina Casanova.

I due vicecancellieri assistono, in compagnia della cancelliera Huber-Hotz, alle riunioni del governo.

Dal 2000, uno dei due vicecancellieri occupa la funzione di portavoce del Consiglio federale. L’incarico è stato attribuito a Oswald Sigg.

Fine della finestrella


Link

×