Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

I sogni europei delle svizzere

Esulteranno anche mercoledì sera i giocatori del Basilea?

(Keystone)

Mercoledì e giovedì 3 squadre di calcio elvetiche tentano l'approccio alle competizioni europee.

Il Basilea a Glasgow intende fare il primo passo per accedere alla ricchissima Champions League. Lugano e Servette di scena invece in coppa UEFA.

Al Celtic-Park di Glasgow tutto è ormai pronto. E lo sono sicuramtne anche il migliaio di tifosi che hanno seguito il Basilea di Christian Gross in Scozia, per il match d'andata del terzo turno preliminare di Champions League.

I campioni scozzesi del Celtic - la società di stampo cattolico, gli storici rivali dei Rangers sono invece i protestanti - sono un osso duro ma il Basilea arriva da tre vittorie consecutive, con Servette (4-2), Zilina (3-0) e Zurigo (4-0). I renani sembrano dunque disporre delle carte in regola per farcela.

La miglior difesa è l'attacco

Il Basilea di Christian Gross è una squadra a trazione ...anteriore, grazie a "cavalli" di razza come Gimenez, Rossi, Koummantarakis e Hakan Yakin.

Una compagine votata all'offensiva quindi, che potrebbe così cercare di segnare almeno una rete al Celtic-Park: i recenti Mondiali nippo-coreani - che hanno laureato il Brasile campione per la quinta volta nella storia - hanno dimostrato che il calcio d'attacco è quello che paga.

Premio-Champions da 45 mila franchi!

In caso di passaggio del turno - e conseguente inserimento nel novero delle 32 elette a livello europeo - i giocatori del Basilea riceveranno un premio di 45 mila franchi ciascuno!

Si tratta di un record a livello svizzero: mai un club aveva pagato tanto in premi. Neppure il Grasshopper nel 1996 - ultima squadra elvetica nel tabellone principale della Champions - era arrivato a tanto.

I giocatori delle "cavallette" avevano infatti percepito "solo" quarantamila franchi a testa.

St. Jakob Park già esaurito per il ritorno

In un paio d'ore i 30 mila biglietti disponibili per il retour-match di mercoledì 28 agosto, sono stati venduti come caramelle.

I basilesi ci credono: questa è la grande occasione per ri-affacciarsi al calcio europeo. Far parte delle 32 migliori squadre di Champions League garantisce inoltre un ritorno economico non indifferente (500 mila franchi per ogni punto conquistato).

Se si pensa che il club del presidente René Jäggi può contare su un budget di 25 milioni di franchi, ecco che il cerchio si...chiude.

Filippo Frizzi

Fatti e cifre

Mercoledì, 20.45: Celtic Glasgow-Basilea
Giovedì, 18.00: Ventspils-Lugano
Giovedì, 18.00: Spartak Erevan-Servette

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×