Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il 2002 nel sondaggio UBS

Il settore orologiero tra i più colpiti dal rallentamento dell'economia americana

(Keystone)

Secondo il sondaggio, compiuto presso 3 800 imprese, i settori farmaceutico, finanziario e i servizi per aziende realizzeranno le «performance» migliori.

La maggior parte dei settori dell'economia svizzera registrerà un lieve incremento del fatturato nel corso del 2002, mentre gli utili dovrebbero registrare una stagnazione.

Nella maggior parte dei rami il ritmo di crescita ha subito un rallentamento nel 2001. Sono cresciuti principalmente le assicurazioni, i servizi alle imprese, l'orologeria, il settore farmaceutico e quello delle telecomunicazioni.

A causa dell'evoluzione dei mercati finanziari, l'anno passato le banche hanno segnato importanti contrazioni del volume degli affari. Oltre alle banche, anche le assicurazioni hanno registrato una flessione degli utili. I risultati migliori sono stati rilevati dal settore delle telecomunicazioni, seguito da quello farmaceutico, dai servizi alle imprese e dalla logistica.

Sono state principalmente le imprese orientate all'esportazione a subire le conseguenze del rapido deterioramento dell'economia americana e del rallentamento in Europa. In autunno l'espansione dell'export ha registrato una battuta d'arresto.

Aumento contenuto del Pil per il 2002

La crescita dell'economia elvetica nella prima metà del 2002 sarà penalizzata dalla persistente debolezza delle esportazioni e degli investimenti. Per la seconda parte dell'anno gli esperti della grande banca si attendono attività più dinamiche. L'UBS prevede per l'intero 2002 un aumento del prodotto interno lordo (Pil) inferiore al dato del 2001, ma pur sempre positivo.

I rami più ottimistici per il corrente anno sono i servizi finanziari, la consulenza e la comunicazione. Anche per il settore farmaceutico prosegue il trend positivo, indica l'UBS, aggiungendo che dopo gli avvenimenti dello scorso autunno le assicurazioni contano su una forte crescita della domanda.

I settori più colpiti

Fra i perdenti figurano l'industria metallurgica, l'edilizia e il settore orologiero. Gli imprenditori sono piuttosto scettici per quanto riguarda l'evoluzione della redditività. La maggior parte dei rami, in particolare il settore delle costruzioni, pronostica prezzi in calo.

Il mercato del lavoro

Per quanto riguarda le assunzioni, le aziende sono prudenti. Un aumento dell'organico è atteso per le imprese di settori «giovani», quali l'informatica, i servizi immobiliari e i servizi per le imprese. Sono invece giunti segnali di riduzione degli organici dall'orologeria, dall'industria delle materie plastiche e da quella metallurgica. Nel 2001 tutti i rami, salvo l'industria metallurgica e quella tessile, hanno aumentato gli effettivi.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.