Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il battesimo di Expo.02

Sotto un sole splendente da destra a sinistra: Franz Steinegger, Nelly Wenger e Francis Matthey

(swissinfo.ch)

"L'Expo esiste, dunque la Svizzera esiste". Con queste parole del presidente della Confederazione Kaspar Villiger, si è aperta ufficialmente a Neuchâtel l'esposizione nazionale. Per il battesimo sono accorsi in 3'200, fra personalità e invitati. Lo spettacolo d'apertura è trasmesso in diretta su swissinfo con il commento in francese.

L'atto ufficiale, iniziato alle 16:30, ha offerto lo spunto al presidente della Confederazione, Kaspar Villiger, e al presidente del comitato direttore di Expo.02, Franz Steinegger, di invitare tutta la popolazione a visitare e donar vita alla manifestazione nazionale. L'interesse segnalato da 1,75 milioni di biglietti già venduti è un buon auspicio per il successo della manifestazione.

"Diamo inizio oggi ad una grande festa a cui sono invitati tutti gli svizzeri e tutti gli ospiti provenienti dall'estero", ha affermato Franz Steinegger davanti ai 2'300 invitati del mondo della politica, dell'economia e della cultura che hanno assistito alla cerimonia d'inaugurazione allo stadio del ghiaccio di Neuchâtel.

"Tutto è pronto - ha aggiunto con soddisfazione Nelly Wenger - questa volta ha veramente funzionato! Expo.02 apre le sue porte". E la direttrice generale dell'esposizione nazionale si è appellata al fuoco "di questa Svizzera che nasce oggi".

La fenice

Da parte sua, Kaspar Villiger, ha ricordato nel suo discorso d'apertura le difficoltà e le crisi incontrate da Expo.02: "Ma la Svizzera non sarebbe la Svizzera se i progetti per l'esposizione non avessero diviso gli animi. Nel 1896, nel 1914, nel 1939 e nel 1964 le cose non sono state diverse".

Poi ha aggiunto: "Malgrado le difficoltà tutte le esposizioni nazionali, una volta realizzate, hanno contribuito a rafforzare la nostra identità e hanno raggiunto un risultato di cui la popolazione può essere fiera".

Per Kaspar Villiger, "l'Expo.02 rivelerà lo spirito di un'epoca". Concludendo, il presidente ha preso in contropiede lo slogan del padiglione svizzero all'Esposizione universale di Siviglia: "L'Expo esiste, dunque la Svizzera esiste".

Ospiti d'onore

Il Consiglio federale in corpore ha partecipato all'apertura di Expo.02. Dopo l'atto ufficiale a Neuchâtel, i consiglieri federali Joseph Deiss e Ruth Dreifuss hanno raggiunto Yverdon-les Bains per assistere allo spettacolo di François Rochaix.

Pascal Couchepin si è recato a Bienne, mentre Samuel Schmid e Ruth Metzler sono andati in barca a Morat. Kaspar Villiger e Moritz Leuenberger sono invece rimasti a Neuchâtel.

Circa 150 parlamentari federali, delegazioni ufficiali da tutti i cantoni, i governi cantonali e cittadini delle regioni organizzatrici, circa 90 ambasciatori e anche il presidente del Camerun hanno partecipato all'apertura.

swissinfo


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza