Il Bellinzona torna in Super League

Superando il San Gallo per 2 a 0 nella partita di ritorno, i granata hanno staccato il biglietto per ritornare nella Super League, dopo 18 anni di assenza.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2008 - 08:36

"La promozione nella lega superiore è bellissima, incredibile", ha dichiarato l'allenatore del Bellinzona Vladimir Pektovic al termine dell'incontro. Già vincitrice sabato scorso nella partita di andata per 3 a 2, la squadra ticinese è riuscita ad imporsi anche a San Gallo, grazie alle reti messe a segno da Francisco Neri e da Senad Lulic. Partiti dal primo istante all'assalto della porta bellinzonese, dinnanzi a 11'200 spettatori, i sangallesi non sono riusciti a concretizzare le numerose occasioni di passare in vantaggio. Al 32esimo minuto sono così stati beffati dalla rete siglata proprio dall'ex giocatore del San Gallo Francisco Neri. Grazie all'ottima prestazione del proprio portiere, il Bellinzona è riuscito a gestire il vantaggio per il resto della partita. La rete di Lulic al 92esimo è giunta soltanto come conferma della supremazia dimostrata dai granata sull'insieme dei due incontri.

Con questa vittoria, il Bellinzona ritorna così nella Super League dopo 18 anni trascorsi nella divisione cadetta. È da 6 anni, da quando il Lugano è stato relegato nella Challenge League, che non vi era più una squadra ticinese nella massima Lega. Il San Gallo viene invece relegato dopo 15 anni di Super League.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo