Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il Parlamento si divide contro gli hooligan

La violenza negli stadi è in continuo aumento

(Keystone)

Il Consiglio Nazionale discute un pacchetto di misure per affrontare il fenomeno della crescente violenza negli stadi svizzeri.

Un'iniziativa in preparazione dei Campionati europei del 2008, che saranno ospitati da Austria e Svizzera.

Un registro nazionale dei tifosi violenti - a quelli noti per essere facinorosi potranno invece essere imposte restrizioni alla libertà di movimento e il divieto di accesso ai campi da gioco. Detenzione preventiva e più poteri alle forze dell'ordine e alle autorità doganali­ in particolare per il sequestro di materiale di propaganda che inciti alla violenza.

Sono alcune delle misure contenute nel pacchetto proposto dal Governo.
Secondo il Consiglio federale, si tratta di provvedimenti già sperimentati con successo in altri paesi e che contribuirebbero ad aumentare la sicurezza interna della Confederazione.

Negli ultimi anni, gli episodi di violenza fra tifosi di calcio e altri facinorosi sono costantemente cresciuti in Svizzera ­tanto che le autorità calcistiche e del disco sul ghiaccio hanno introdotto multe salate con le quali hanno imposto ai clubs di rispondere del comportamento dei loro tifosi.

In via di sperimentazione c'è ora un sistema di sicurezza biometrico per identificare gli hooligan agli incontri di hockey.

Pressione

I provvedimenti dovrebbero essere approvati dal Parlamento, riferisce Luzi Stamm, presidente uscente della Commissione degli affari giuridici del Consiglio Nazionale.

Sul testo proposto, infatti, né l'UDC né i partiti di centro-destra hanno sollevato obiezioni. "Credo che il pacchetto finirà per passare senza troppa opposizione fra gli scranni del Parlamento, tale è la pressione per adeguare la legislazione svizzera all'appuntamento con Euro 2008", spiega il deputato.

Uno dei punti cruciali, sottolinea Stamm, sarà decidere se limitare l'effetto di questi provvedimenti al 2008 o se invece renderli definitivi.

Ingiustificato e non necessario

All'altro versante dell'emiciclo parlamentare, il Partito socialdemocratico e i Verdi ritengono che l'iniziativa si spinga troppo oltre, in particolare con la proposta di mettere in piedi una banca dati dei tifosi violenti.

"Questo pacchetto serve solo a compiacere l'UEFA", lancia il deputato verde Daniel Vischer, che sostiene che la legge non solo "alza troppo il tiro", ma sarebbe addirittura anticostituzionale.

"Le autorità federali non devono interferire in questioni di competenza della polizia cantonale e l'attuale quadro legislativo è più che sufficiente", rincara Vischer, che ritiene un errore da parte dei club chiedere alle autorità federali di assumere un ruolo più attivo nella repressione della violenza negli stadi.

Prevenzione

Le dichiarazioni del deputato verde riprendono d'altronde le riserve espresse da esperti che lavorano a stretto contatto con i tifosi. Lo psicologo David Zimmermann, per esempio, all'inizio di quest'anno ha spiegato a swissinfo che le misure in preparazione sarebbero "esagerate" e che il Governo dovrebbe piuttosto concentrarsi sulla prevenzione. Secondo Zimmermann, il modo migliore per affrontare il problema risiederebbe piuttosto nella stretta collaborazione fra polizia e tifoserie.

L'anno prossimo le nuove misure dovranno essere discusse anche dall'altro ramo del Parlamento, il Consiglio degli Stati. Le Camere dovranno anche approvare la proposta del Governo federale di contribuire con 72 milioni di franchi ad Euro 2008 ­ denaro che sarebbe in gran parte destinato a coprire i costi per la sicurezza. Una misura controversa: il progetto iniziale prevedeva una spesa di soli 3,5 milioni di franchi.

swissinfo, Urs Geiser
(traduzione, Serena Tinari)

Fatti e cifre

Le misure anti-hooligan comprendono un registro nazionale per i tifosi violenti e la possibilità di imporre loro detenzione preventiva, limitazioni di movimento e divieto di accesso agli stadi.
Euro 2008, il Campionato europeo di calcio, inizierà il 7 giugno e sarà ospitato da Svizzera e Austria.
Negli ultimi anni, è costantemente aumentata in Svizzera la violenza a margine degli incontri di calcio e di disco su ghiaccio.

Fine della finestrella

In breve

Inizia questa settimana al Consiglio Nazionale il dibattito sui nuovi provvedimenti per combattere l'hooliganismo negli stadi svizzeri.

Al decreto si oppongono i partiti di centro-sinistra e i Verdi, mentre dovrebbe approvarlo senza problemi la maggioranza di centro-destra.

L'anno prossimo il Parlamento dovrà discutere anche se approvare il credito di 72 milioni di euro che il Governo federale propone di mettere a disposizione degli organizzatori di Euro 2008.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×