Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il parlamento vuole attirare aziende straniere

Nel 2004 sono state 526 le aziende straniere ad essersi installate in Svizzera

(swissinfo.ch)

La Confederazione continuerà a promuovere l'insediamento di compagnie straniere in Svizzera. A questo scopo, il parlamento ha sbloccato un credito.

Il Consiglio nazionale ha accettato di sostenere il programma "Location: Switzerland" con 9.8 milioni di franchi.

Se, come sembra ormai scontato pure il Consiglio degli Stati darà il suo avallo definitivo al programma, per i prossimi due anni la Confederazione continuerà a promuovere l'insediamento di aziende straniere in Svizzera.

L'introduzione di un criterio a garanzia della sostenibilità dei progetti finanziati ha convinto anche l'inizialmente scettica sinistra a sostenere il progetto.

I socialisti avevano argomentato che, oltre agli interessi economici a corto termine, vanno presi in conto pure i criteri ambientali e quelli sociali. Una volta soddisfatta questa richiesta, e contrariamente a quello che era accaduto lo scorso settembre, pure i deputati del PS hanno votato a favore del piano.

Investimento redditizio

"Se è vero che le collettività pubbliche non devono sostituirsi alle aziende, ci pare tuttavia altrettanto vero che debbano giocare un ruolo dinamico nella creazione d'imprese", ha dichiarato il parlamentare socialista Jean-Claude Rennwald.

Il ministro dell'economia Joseph Deiss ha da parte sua rilevato che il sostegno della Confederazione è molto utile ai cantoni ed ha sottolineato la sua attenzione per lo sviluppo d'imprese durevoli.

Secondo il consigliere federale, si tratta di un investimento redditizio che favorirà la competitività della piazza economica elvetica.

Per voce di Lucrezia Meier-Schatz e di Hans-Rudolf Gysin, democristiani e radicali hanno espresso lo stesso punto di vista, ponendo l'accento sugli aspetti positivi per l'impiego.

Approvata la base legale

Sulla base di ragioni legate ai risparmi, le opposizioni sono giunte dai ranghi dei verdi e dell'Unione democratica di centro (UDC).

L'UDC ha chiesto che, prima di sbloccare nuovi capitali, fosse dato uno sguardo d'insieme agli strumenti di promozione già esistenti.

La base legale è stata tuttavia approvata per 97 voti contro 32. Il relativo credito per 110 voti a 49.

La medesima proposta era stata bocciata in settembre, quando, oltre al no di UDC e verdi, pure i socialisti si erano astenuti dopo che diverse loro proposte a garanzia dell'impiego e della sostenibilità delle aziende erano state rifiutate.

Migliorare la coordinazione

"Location: Switzerland" è stato introdotto nel 1996 per un periodo di 10 anni e coinvolge tutti gli uffici cantonali di promozione economica.

Il programma coordina le attività dei cantoni, raccoglie informazioni e svolge compiti di marketing nei paesi o nei settori chiave. L'insediamento concreto delle aziende è tuttavia di esclusiva competenza cantonale.

Entro il 2008 si prevede d'affinare il concetto di promozione della piazza economica elvetica. Si tratta in particolare di meglio coordinare gli strumenti di promozione esterna e d'immagine della Svizzera.

Joseph Deiss ha dichiarato che sottoporrà il progetto al Consiglio federale in una delle tre prossime sedute.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Nel 2004, 526 aziende straniere si sono installate in Svizzera creando 2289 nuovi posti di lavoro.
Rispetto al 2003, le nuove aziende straniere sono aumentate del 18% e gli impieghi da loro creati del 9%.

Fine della finestrella

In breve

Mercoledì, il Consiglio nazionale ha discusso della promozione dell'insediamento di aziende straniere in Svizzera.

Il credito di 9.8 milioni è stato accolto per 110 voti a 49.

La base legale sulla quale si fonda il programma "Location: Switzerland" è stata accettata per 97 voti a 32.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×