Il Real Madrid affonda lo Zurigo

Lo Zurigo non è riuscito a creare la sorpresa per il suo debutto in Champions League. Al Letzigrund la squadra allenata da Bernard Challandes è stata sconfitta dai "galacticos" per 5-2.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2009 - 08:01

Per lo Zurigo la speranza dura poco meno di mezz'ora. Dopo un buon inizio dei padroni di casa, gli spagnoli dilagano. Il primo gol arriva al 27', con una punizione di Cristiano Ronaldo che trafigge il poco ispirato Johnny Leoni.

Prima della pausa Kakà e compagni passano ancora due volte, grazie a Raul (34') e Higuain (46'), abili a sfruttare la staticità della difesa zurighese.

Nel secondo tempo, quando ormai tutti si aspettavano un altro monologo madrileno, gli uomini di Challandes hanno il merito di rientrare in campo a testa alta.

Al 18' un leggero contatto in area tra Casillas e Alphonse viene punito con un calcio di rigore, trasformato da Margairaz. Poi, due minuti dopo, Aegerter devia di testa un calcio d'angolo di Vonlanthen. Sul 2-3, i 24'500 spettatori del Letzigrund cominciano a credere nel miracolo.

Il Real però non perde la testa e riesce assai facilmente a contenere le velleità degli zurighesi. A un minuto dal 90' Cristiano Ronaldo chiude definitivamente la gara, ancora su punizione e ancora grazie alla 'complicità' del portiere zurighese. Infine, al 94' Guti sigla il quinto gol con un pallonetto da fuori area.

Nell'altro incontro del gruppo C, il Milan dal canto suo è andato a vincere a Marsiglia per 2-1, grazie a una doppietta del sempreverde Filippo Inzaghi.

swissinfo.ch

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo