Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il Ticino meno noto della contemplazione artistica

L’ente regionale del Turismo tematizza il Cantone proponendo un "prezioso cofanetto": 23 itinerari artistico-culturali alla scoperta della storia della Svizzera italiana.

L’intento è anche quello di stimolare un processo di ricarica e di arricchimento interiore dell’individuo.

Da tempo il Cantone cerca di arginare la crisi nel settore del turismo: la tematizzazione del territorio è una delle strade intraprese per aggiornare in maniera innovativa l'offerta turistica, per richiamare più gente e incrementare la durata media dei soggiorni.

In questo processo si inserisce l'offerta editoriale che ha portato alla pubblicazione de "Il Ticino Contemplativo" preceduta da "Ticino Meetings"; "Il Ticino e i suoi sapori"; "Il Ticino Parchi e Giardini"; "Il Ticino in Mountain Bike".

Il cofanetto "miracoloso" propone quattro itinerari a tema incentrati sul Romanico, sui Luoghi dei Miracoli, sulle Chiese panoramiche e sui Luoghi della Contemplazione artistica.

La premessa del Capo dell'Ufficio di archeologia cantonale Rossana Cardani Vergani spiega che in questo spaccato di millecinquecento anni di storia dell'arte è possibile ritrovare edifici di culto voluti dai locali e realizzati da maestranze e artisti che spesso hanno anche lavorato fuori dai confini nazionali.

Con "Il Ticino Contemplativo" l'ente turistico cantonale invita anche alla riflessione e all'introspezione; un obiettivo raggiungibile, secondo Padre Callisto Caldelari: visitare chiese e edifici sacri fa infatti entrare il turista in una dimensione che va oltre l'arte.

I ventitre itinerari proposti spaziano su tutto il territorio cantonale e danno lo spunto per splendide passeggiate. Le autrici hanno percorso "materialmente" chilometri di storia alla ricerca di particolarità non sempre tangibili al primo colpo d'occhio.

Completo di informazioni pratiche, il "Ticino Contemplativo" contiene anche una scelta bibliografica per coloro che intendessero approfondire le proposte. Tutti gli itinerari sono scaricabili dal sito www.ticino-tourism.ch

swissinfo, Maddalena Guareschi

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×