Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il volo d'oro di Ammann

Verso la conquista dell'ennesima medaglia.

(Keystone)

Un Simon intrattabile ha arricchito il suo impressionante palmarès annuale con un’altra medaglia. È salito sul gradino più alto del podio ai Campionati mondiali di volo con gli sci a Planica.

Anche nella seconda giornata di competizione, il 28enne sangallese ha sbaragliato la concorrenza, lasciandosi dietro di sé il vuoto. Ha staccato di 25 punti l’austriaco Gregor Schlierenzauer e di 41 il norvegese Anders Jabosen. Lo svizzero ha totalizzato 935,8 punti contro i 910,3 punti dell’austriaco e i 894 del norvegese.

A uscire con le pive nel sacco da questi Campionanti mondiali è stato il polacco Adam Malysz. Ancora secondo ieri, con soli 2,8 punti di ritardo sull’elvetico, ha completamente sbagliato l’ultimo salto, volo che lo ha fatto finire ai piedi del podio.

A Planica, in Slovenia, Simon Ammann non è riuscito però a togliere dal cilindro un volo da record. Nell’ultimo salto, il quarto della serie, ci è andato molto vicino, atterrando a 236.5 metri, a soli 2,5 metri dal record mondiale stabilito nel 2005 dal norvegese Bjoern Einar Romoeren.

Malgrado abbia mancato questo traguardo, Amman non ha perso il suo solito sorriso. «Sul podio ho detto a Gregor Schlierenzauer che avevo intenzione di disputare anche il concorso a squadre di domenica (è l’unico svizzero in lista e non potrà prendere parte ndr) nel tentativo di superare il record mondiale di volo con gli sci», ha raccontato lo svizzero a fine premiazione.

Finale perfetto

Simon Ammann è stato intrattabile in questo finale di stagione. Dopo le due medaglie d’oro ai Giochi olimpici di Vancouver, le cinque vittorie in Coppa del mondo, la coppa di cristallo della stagione 2009-2010, il sangallese si è preso anche la soddisfazione di conquistare ancora una medaglia, l’ultima in palio.

Fin’ora, soltanto un altro atleta era riuscito nell’impresa di vincere nello stesso anno sia alle Olimpiadi invernali sia ai Campionanti del mondo di volo con gli sci. Prima di lui, ce l’aveva fatta nel 1988 il nipponico Kazuyoshi Funaki.

Così, dopo 33 anni di attesa, il doppio vincitore di Salt Lake City e Vancouver conquista per la Svizzera la terza medaglia d’oro nel volo con gli sci. L’ultimo svizzero a vincerla era stato Walter Steiner nel 1972 e nel 1977.

Alla domanda sugli obiettivi futuri, Amman non si è dichiarato ancora sazio e ha aggiunto che «ci sono sempre nuovi traguardi da raggiungere, fra i quali spicca sicuramente la tournée dei quattro trampolini», competizione che ancora gli manca in bacheca.

swissinfo.ch

Volo con gli sci

È una specialità del salto con gli sci.

Il campionato mondiale di volo con gli sci viene disputato su trampolini particolarmente lunghi a cadenza biennale dal 1972.

Le prove si svolgono alternativamente su cinque trampolini :Oberstdorf (Germania), Kulm (Austria), Planica (Slovenia), Harrachov (Repubblica ceca) et Vikersund (Norvegia).

La competizione si svolge su due giorni , con due salti al giorno e la classifica è stilata in base al punteggio complessivo ottenuto nei quattro salti.

Il mondiale 2010 si è svolto il 19 e 20 marzo a Planica in Slovenia. Da sempre, in questa località i saltatori vanno alla ricerca del volo da record.

A Planica è stata superata per la prima volta la distanza di 100 metri e quella di 200 metri. Con la distanza di 239 metri, il norvegese Bjoern Einar Romoeren è il detentore del record mondiale di volo con gli sci: l’ha stabilita sul trampolino sloveno nel 2005.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.