Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

In piazza per la pensione a 60 anni

Un'immagine della manifestazione di fronte alla fiera di Basilea

(Keystone)

Da 800 a 1000 persone sono scese in piazza sabato a Basilea per reclamare il pensionamento a 60 anni nel settore della costruzione.

I delegati del Sindacato edilizia ed industria (SEI) hanno minacciato scioperi in primavera.

I manifestanti si sono radunati seguendo l'appello del SEI sulla piazza del mercato, dove si sta tenendo «Swissbau», la maggiore fiera nazionale dell'edilizia. Il SEI motiva la rivendicazione del pensionamento anticipato con l'usura fisica cui sono sottoposti i lavoratori del settore: il 40 % di loro giunge infatti invalido a 65 anni.

I negoziati per l'introduzione del pensionamento anticipato nel nuovo contratto collettivo di lavoro marciano sul posto, ha dichiarato il presidente centrale del SEI Vasco Pedrina, che chiede anche un aumento di salario di 120 franchi.

La manifestazione, autorizzata, si è svolta senza incidenti. Solo il traffico è risultato leggermente perturbato.

Dopo la protesta il SEI ha tenuto l'assemblea nazionale dei delegati: i partecipanti hanno deciso di ammettere scioperi a partire da aprile.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×