Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Inaugurato il primo "hub" in Africa del Sud

La ministra dell'economia svizzera Doris Leuthard con il ministro sudafricano del commercio Mandisi Mpahlwa

(Keystone)

La ministra svizzera dell'economia Doris Leuthard ha inaugurato a Pretoria un "hub" per migliorare le relazioni commerciali e le condizioni operative delle imprese svizzere.

La consigliera federale si recherà in seguito in Tanzania, maggior beneficiario degli aiuti svizzeri nell'ambito della cooperazione economica allo sviluppo, per approfondire i contatti.

"Il Sudafrica – ha sottolineato la consigliera federale prima di spiccare il volo verso Pretoria - è il principale partner della Svizzera nel continente africano". Il volume degli scambi lo scorso anno ha superato i 2 miliardi di franchi. La bilancia commerciale elvetica è però deficitaria a causa delle notevoli importazioni di platino sudafricano.

"La prima missione economica in Sudafrica da parecchi anni – ha aggiunto la ministra - parte sotto buoni auspici. Questo paese gioca un ruolo cruciale e dobbiamo tenerne conto nella nostra strategia economica internazionale".

E un obiettivo è già stato realizzato: Pretoria ha infatti ratificato venerdì l'accordo di libero scambio concluso tra l'AELS e i paesi dell'Unione doganale dell'Africa australe (SACU). I servizi, tuttavia, non sono compresi negli accordi.

Molte opportunità per le imprese elvetiche

"L'Africa australe - ha affermato il direttore dell'Osec Daniel Küng - è una regione in crescita che offre numerose opportunità d'affari alle imprese svizzere di esportazione, in particolare nella prospettiva dei campionati mondiali di calcio che si terranno in Sudafrica nel 2010".

Al pari dei 15 "hub" già esistenti, il centro di Pretoria favorirà i contatti tra le piccole e medie imprese svizzere e gli imprenditori locali. Ospitato all'interno dell'ambasciata svizzera, lo sportello di aiuto e di promozione economica sarà diretto da Erwin Lüth. In Sudafrica, in base ai dati dell'Osec, sono già presenti circa 200 aziende elvetiche.

"Sono contento - ha aggiunto dal canto suo Georg Umbricht, responsabile della Camera di commercio svizzera in Sudafrica - che la cooperazionne fra i due paesi sia maggiormente istituzionalizzata. Il Sudafrica è un mercato in piena espansione".

Gli "Swiss Business hubs" hanno l'importante compito di mettere a disposizione delle Piccole medie imprese (PMI), in stretta collaborazione con partner locali, delle informazioni utili sul Paese nonché studi e analisi di mercato. Inoltre, illustrano loro le opportunità d'affari più interessanti e procurano partner o contatti con organizzazioni economiche in loco.

Con l'inaugurazione di questo sportello, l'Australia è l'unico continente senza "Swiss business hub". Centri come quello di Pretoria sono infatti attivi in Cina, India, Russia, Polonia, Brasile, Giappone, Stati Uniti, Singapore, Emirati Arabi e nei principali paesi europei legati alla Svizzera da rapporti commerciali.

Incontro con il ministro sudafricano

Prima di partecipare alla cerimonia di inaugurazione, la consigliera federale Doris Leuthard ha avuto un colloquio con il ministro dell'industria e del commercio Mandisi Mpahlwa. I due magistrati hanno espresso la loro soddisfazione per il dinamismo e la diversità delle loro relazioni, che desiderano approfondire.

Gli industriali facenti parte della delegazione svizzera hanno potuto esprimere direttamente le loro preoccupazioni. Al ministro sudafricano hanno fatto in particolare notare la mancanza di manodopera qualificata, le lungaggini delle procedure amministrative o il controllo dei cambi.

Mercoledì la consigliera federale sarà invece in Tanzania. E' prevista la firma di un nuovo aiuto al bilancio di oltre 19 milioni di franchi, che nei prossimi tre anni dovrà sostenere la Tanzania nell'attuazione della strategia nazionale per la crescita e la lotta alla povertà.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Con un volume di scambi commerciali bilaterali di quasi 2 miliardi di franchi (2006), il Sudafrica costituisce per la Svizzera il principale partner commerciale in Africa.
Le esportazioni svizzere verso il Sudafrica sono passate da 520 milioni di franchi nel 2002 a circa 730 milioni di franchi nel 2006.
Nel primo trimestre del 2007 sono aumentate del 24%.
Nel 2006 le esportazioni svizzere in Tanzania ammontavano a 27 milioni, mentre le importazioni svizzere hanno raggiunto i 75 milioni.
Nel 2005 gli investimenti diretti della Svizzera in Africa hanno raggiunto 1,95 miliardi di franchi.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera