Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Incarico in Italia per l'oncologo ticinese Franco Cavalli

Obiettivo della Fondazione SENDO per la ricerca clinica sui tumori, presieduta dal professor Franco Cavalli, è accelerare la ricerca, avendo una visione più generale sui farmaci in sperimentazione

(Keystone)

Prestigioso incarico per il medico Franco Cavalli, nominato lunedì a Milano presidente della Fondazione SENDO per la ricerca clinica sui tumori.

Cavalli, che è direttore dell'Istituto oncologico della Svizzera Italiana nonché vice-presidente della Lega svizzera contro il cancro, è uno degli oncologi più conosciuti ed apprezzati a livello mondiale. Professore titolare di medicina oncologica alla facoltà di medicina dell'Università di Berna, redattore capo e fondatore di Annals of Oncology (organo ufficiale della Società europea d'oncologia medica), ex-presidente dell'Istituto svizzero di ricerca applicata sul cancro, il professor Cavalli è autore e co-autore di oltre 350 lavori scientifici e di tre libri.

L'interesse del malato in primis

Obiettivo della Fondazione SENDO per la ricerca clinica sui tumori è accelerare la ricerca, avendo una visione più generale sui farmaci in sperimentazione. La fondazione è attiva da tre anni, ma solo lunedì è stata presentata ufficialmente dai suoi promotori: gli oncologi Umberto Veronesi e Natale Cascinelli, direttori scientifici dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) e dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT), oltre che dal farmacologo Silvio Garattini, direttore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri.

Alla base della sua fondazione, hanno detto i fondatori, l'attività stessa di ricerca clinica che si fa negli istituti, con la sperimentazione di principi attivi proposti dall'industria. «Il problema è - ha affermato Garattini - che non sempre l'interesse del malato coincide con quelli dell'azienda farmaceutica. È importante che sia la comunità scientifica a selezionare i farmaci da studiare e portare alla sperimentazione sul malato ed a sollecitare i comitati etici, affinché si eviti che criteri commerciali prevalgano sugli interessi del malato».

Organizzazione indipendente

Anche per Veronesi si sente «la necessità di organizzazioni di ricerca indipendenti, che facciano da filtro, da raccordo fra la ricerca oncologica e l'industria. Soprattutto oggi - ha continuato l'oncologo - che si sta allargando notevolmente il fronte della farmacologia che riguarda i tumori».

SENDO - acronimo che sta per Southern Europe New Drug Development Organisation - è nata col sostegno della Fondazione Italiana per la ricerca sul cancro (FIRC) e del National Cancer Institute (Usa). Riceve fondi anche dalla Lega svizzera contro il cancro, dalla Fondazione Cariplo e dal Fondo Edo Tempia. La Fondazione è già ottenuto dei risultati: nove nuovi farmaci potenziali in via di sperimentazione, diciassette studi clinici e 113 ricercatori al lavoro.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza