Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Küttel e Amman verso l'oro olimpico

Andreas Küttel ( a sinistra) e Simon Ammann hanno una gran voglia di vittoria

(Keystone)

Salto con gli sci: due svizzeri con le carte in regola per salire sul podio a Torino. In piena forma, Andreas Küttel sfoggia un'aria da campione olimpico.

Due volte iridato a Salt Lake City, Simon Ammann sta ritrovando la forma che nel 2002 gli permise di salire sui gradini più alti del podio.

Il 12 e il 18 febbraio 2006 Simon Amman (24 anni) rimetterà in gioco a Pragelato - dove si svolgono le gare di salto con gli sci – i due titoli olimpici conquistati a Salt Lake City nel 2002. E gli atleti che possono ambire alla successione del sangallese non mancano di certo.

Ci sono infatti i classici "outsiders" che, approfittando del contesto eccezionale dei giochi olimpici, possono creare qualche sorpresa. Amman, del resto, aveva fatto esattamente la stessa cosa quattro anni prima.

Ma, naturalmente, occorrerà fare i conti con i grandi favoriti, come il ceco Jakub Janda, il finlandese Janne Ahonen, il tedesco Michael Uhrmann oppure l'austriaco Andreas Widhoelzl.

Eppure la medaglia d'oro potrebbe restare ancora in terra elvetica grazie allo stesso Simon Ammann e, soprattutto, ad Andreas Küttel. Vincitore delle sue prime due gare in Coppa del mondo lo scorso mese di dicembre, lo svittese è pronto a spiccare il volo con spirito fiducioso.

"Sono io il primo ad essere sorpreso dei miei risultati – confida l'attuale detentore del terzo posto nella classifica generale della Coppa del mondo - ottenuti subito ad inizio di stagione.

E' vero che ho vinto una prova del circuito estivo e che quest'autunno mi sono sottoposto ad una buona preparazione, ma non credevo davvero di poter essere così costante".

Il ritorno di Amman

Ed è proprio una simile regolarità che il doppio campione olimpico cerca e desidera. Fatica infatti a ritrovare quelle sensazioni che nell'Utah furono sue. "Per ora – deplora sconsolato – salto meglio durante gli allenamenti che al momento della gara".

Ma il sangallese non intende affatto fasciarsi la testa prima del previsto. "Nel nostro sport – spiega Ammann – ci sono una moltitudine di piccoli dettagli da far quadrare per far funzionare tutto. Dopo i giochi americani non sono più riuscito a ricucire tutto. Ma ora sento che la forma mi sta tornando". E al momento giusto.

Per Simon Ammann quelli di Torino sono i terzi giochi olimpici. "Questo appuntamento – confessa – è molto particolare. E' un po' tutta la mia vita. E sono contento di essere stato colpito da questo "virus" otto anni fa".

Un po' in secondo piano nella classifica della Coppa del mondo, Simon Ammann non intende andare in Italia per giocare il ruolo di comparsa. "A Pragelato voglio essere protagonista di una vera prodezza. Un risultato nella "Top 10" è certamente positivo per un saltatore svizzero. Ma alle Olimpiadi contano solo le medaglie".

Un sogno, una medaglia

Andreas Küttel è ben messo per rendersene conto, lui che ai Giochi olimpici di Salt Lake City aveva conquistato il sesto rango nella competizione del grande trampolino. "Un posto bello in sé,. Ma senza un grande significato".

Tanto più che la sua prestazione era stata offuscata da quella del suo compatriota. "Quello che Simon è riuscito a fare – ricorda mormorando Andreas - è semplicemente incredibile. Per lui, ma anche per tutti noi, è stato un momento memorabile".

Il saltatore di Einsiedeln non vede l'ora di ritrovare la magia di questa grande competizione. "Sono fiero di andare a Torino per difendere i colori svizzeri. E ci vado con la sensazione di poter compiere qualcosa di speciale".

Occupare un gradino del podio? Conquistare un titolo olimpico? "Ritrovarsi con i migliori", afferma in modo allusivo, per precisare subito dopo: "Sogno di compiere dei bei salti. E la medaglia fa parte, evidentemente, di questo sogno".

swissinfo, Raphael Donzel
(traduzione e adattamento dal francese Françoise Gehring)

Fatti e cifre

Andreas Küttel è nato il 25 aprile 1979
Nel 1993/94 ha cominciato a gareggiare in Coppa del mondo
204,5 metri il suo record personale, realizzato nel 2004
Simon Amman è nato il 25 giugno 1981
Nel 1997/98 ha cominciato a gareggiare in Coppa del mondo
218,0 metri il suo record personale (record svizzero), realizzato nel 2002

Fine della finestrella

In breve

Andreas Küttel è ai suoi secondi Giochi olimpici, dopo quelli di Salt Lake City dove è arrivato sesto al concorso di salto con gli sci dal grande trampolino.

Per Simon Ammann quello di Torino è il terzo appuntamento, a cui si presenta con il titolo di doppio campione olimpico, titoli conquistati quattro anni prima negli Stati Uniti.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza