Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

L'aroma del successo per Givaudan

Givaudan impiega nel mondo 5924 persone

(Keystone)

Il produttore di profumi e aromi svizzero Givaudan ha realizzato nel 2005 un utile netto di 406 milioni di franchi, in aumento del 21% rispetto al 2004.

Dal canto suo, la cifra d'affari è cresciuta del 3,6% a 2,778 miliardi di franchi. Più che superate le attese degli analisti.

Il gruppo ginevrino Givaudan, attivo nella produzione di essenze per l'industria profumiera e di aromi per quella alimentare, ha chiuso i conti del 2005 con vendite in crescita 2,5% a 2,77 miliardi di franchi.

Assai più consistente l'incremento dell'utile netto, salito del 21% a 406 milioni.

Nonostante il deprezzamento degli attivi e la chiusura di alcuni siti di produzione, l'utile operativo è salito del 7% a 513 milioni.

Mercato dei profumi in crescita

Nella divisione profumeria il giro d'affari è cresciuto del 4,2% a 1,13 miliardi di franchi.

Escludendo le attività non proseguite (ingredienti per profumi), risulta una crescita delle vendite del 3,5%.

Il margine operativo è nettamente migliorato, passando dal 16,1% nel 2004 al 18,5% nel 2005.

Nella divisione aromi il volume d'affari ha segnato una crescita dell' 1,3% a 1,64 miliardi di franchi.

Aumento del dividendo

Il gruppo proporrà agli azionisti un dividendo di 17,60 franchi (+8%) per azione.

In un comunicato, Givaudan precisa che intende mantenere la propria posizione di leader sul mercato dei profumi e degli aromi.

Per il 2006, la società si attende buoni risultati.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Cifra d'affari 2005 per Givaudan: 2,78 miliardi di franchi.
Utile prima di interessi e tasse: 513 milioni.
Utile netto: 406 milioni.
Dividendo per azione: 17,60 franchi.
Impiegati nel mondo: 5924 .

Fine della finestrella

In breve

Givaudan è fra i leader mondiali nella produzione di essenze per l'industria profumiera e di aromi per quella alimentare.

1895: Givaudan viene fondata a Zurigo.

1976: Esplosione della Icmesa, una fabbrica affiliata alla Givaudan. Questo grave fatto è meglio conosciuto come la tragedia di Seveso.

1991: Fusione con la Roure, società del gruppo Roche. Nasce uno dei leader mondiali nel mercato mondiale dei profumi e degli aromi.

2000: Givaudan si stacca dalla Roche.

2002: Acquisizione di FIS, azienda del gruppo Nestlé attiva nell'ambito degli aromi e dell'americana International Bioflavors IBF.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza