Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

L'half-pipe si tinge d'oro per Manuela Pesko

Manuela Pesko ha conquistato una seconda medaglia d'oro per la Svizzera

(Keystone)

Ai campionati del mondo di snowboard di Arosa, l'atleta grigionese è salita sul gradino più alto del podio nella prova di half-pipe.

La medaglia di Manuela Pesko è la classica ciliegina sulla torta dopo una settimana trionfale per gli snowboarder elvetici.

Manuela Pesko è riuscita a conquistare sabato uno dei più importanti successi della sua carriera, aggiudicandosi la medaglia d'oro nella prova di half-pipe femminile ai Campionati del mondo di Arosa.

La grigionese, 28 anni, è la prima svizzera ad imporsi in una prova iridata nell'half-pipe dopo il trionfo di Anita Schwaller nel 1997 ai Campionati del mondo di San Candido.

Già al comando dopo la prima prova, la Pesko non ha tremato malgrado la pista resa molliccia dalla pioggia delle scorse ore. Grazie a dei salti perfetti e ad una buona elevazione, la grigionese ha convinto la giuria, che gli ha attribuito 43,1 punti

L'esperta grigionese, vincitrice della Coppa del mondo nel 2003 e nel 2006, è riuscita a relegare ai posti d'onore la giapponese Soko Yamaoka (43 punti) e la polacca Paulina Ligocka (42,9).

Il francese Crepel si ripete

Tra gli uomini, il francese Mathieu Crepel è riuscito nell'impresa di conquistare una seconda medaglia d'oro, dopo essersi imposto venerdì nella prova di Big Air. Argento e bronzo rispettivamente per Kazuhiro Kokubo (Giappone) e Martin Bard (Canada).

I quattro svizzeri in lizza nell'half-pipe – Sergio Berger, Markus Keller, Christian Haller e Rolf Feldmann) – non sono dal canto loro riusciti a superare le qualificazioni.

Una settimana trionfale

La settimana appena conclusasi ad Arosa resterà sicuramente negli annali dello snowboard elvetico.

L'obiettivo della Federazione svizzera di sci era di conquistare almeno quattro podi.

Con l'oro di Manuela Pesko, che va ad aggiungersi a quello ottenuto da Simon Schoch nello slalom parallelo, sono ben sette le medaglie conquistate dagli snowboarder elvetici. Un bilancio splendido che relega a debita distanza francesi, austriaci e statunitensi (3 medaglie ciascuno).

swissinfo e agenzie

In breve

I Campionati del mondo di swnowboard si sono svolti dal 13 al 20 gennaio ad Arosa.

Per questa edizione erano presenti nella stazione turistica grigionese circa 800 atleti e allenatori provenienti da 47 paesi.

Le immagini delle gare sono state ritrasmesse da 35 emittenti televisive (otto in diretta) in tutto il mondo.

Il budget della manifestazione è stimato attorno ai 5 milioni di franchi.

Fine della finestrella

Le medaglie svizzere ad Arosa

Manuela Pesko, oro nell'half-pipe (donne).
Simon Schoch, oro nello slalom parallelo.
Philipp Schoch, argento nello slalom parallelo.
Heinz Inniger, bronzo nello slalom gigante parallelo.
Philipp Schoch, argento nello slalom gigante parallelo.
Fränzi Kohli, bronzo nello slalom gigante parallelo (donne).
Sandra Frei, argento nel boardercross (donne).

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.