Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

L'oro del giovane svizzero volante

Simon Ammann con la sua medaglia d'oro (al centro) sul podio accanto al tedesco Hannawald (a sinistra) e al polacco Malysz (a destra)

(Keystone)

Lo svizzero Simon Ammann ha conquistato la medaglia d'oro nel salto con gli sci. Bronzo nello snowboard femminile per Fabienne Reuteler.

Uno scricciolo di 170 cm per 50 chilogrammi: Simon Amman, il ventenne saltatore svizzero di Unterwasser (San Gallo), si è trasformato in un'aquila reale, volando più lontano di tutti e vincendo così la medaglia d'oro dal trampolino K90.

Una medaglia che però i tifosi svizzeri hanno festeggiato in differita, visto che le televisioni di tutto il mondo erano sintonizzate sulla discesa libera maschile. Appena rimbalzata ad Unterwasser, la notizia ha fatto letteralmente esplodere il tifo di piazza con caroselli in tutto il Canton San Gallo.

Due balzi felini

Dal piccolo trampolino di Olympic Park, SimiAir - come è stato ribatezzato dal suo fans club - il ragazzo che ama l'hard rock, le ha suonate a campioni del calibro di Sven Hannawald (vincitore storico dei Quattro trampolini ad inizio anno) giunto secondo e del campione uscente Adam Malysz, medaglia di bronzo.

Con due salti di 98, rispettivamente 98,5 m e un punteggio complessivo di 269 punti, Simon Amman è stato molto regolare, dimostrando di aver raggiunto una grande maturità, malgrado la sua giovane età (compirà 21 anni il 25 giugno prossimo).

Un volo che rimarrà nella storia

Mai, nella storia del salto con gli sci svizzero, un atleta era riuscito in un exploit di così grande portata. Vincere l'oro olimpico e scrivere il proprio nome nell'albo d'oro dei Giochi deve essere motivo di grande soddisfazione per tutto il mondo dello sport elvetico.

Amman era già presente a Nagano '98 e a soli 17 anni giunse diciassettesimo: dopo l'ottima tournée dei Quattro Trampolini di Capodanno, Amman è rimasto fermo per un infortunio alla spalla. Ha così disertato la trasferta in Giappone e si è preparato a puntino.

2002 magico anche a scuola

Il 22 gennaio, con l'ultimo esame di maturità, Simon Amman ha salutato i compagni del Liceo di Wattwil. Aver ottenuto la maturità ha sicuramente liberato psicologicamene il ventenne saltatore sangallese, non considerato dai bookmakers in sede di vigilia.

Ma forse era logico così, visto che il miglior risultato colto da Amman finora era il secondo posto di Engelberg, conquistato l'anno scorso dal trampolino K120 (risultato poi bissato a Predazzo).

Bronzo per Fabienne Reuteler

Nello snowboard, la svittese Fabienne Reuteler si è classificata terza nella gara di halfpipe. Ventitrè anni, studentessa di Wollerau, la Reuteler sperava di aggiudicarsi l'oro, ma ha dovuto accontentarsi della medaglia di bronzo, dietro la francese Doriane Vidal (argento). La nuova campionessa olimpica della disciplina si chiama Kelly Clarke ed è americana.

Filippo Frizzi


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×