Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Bns non modifica il tasso direttore

La Banca nazionale svizzera (Bns) ha comunicato giovedì la decisione di mantenere invariato il tasso direttore, nonostante la ripresa congiunturale.

Fissando la fascia di oscillazione del Labor a tre mesi – principale tasso di riferimento della Bns - fra lo 0,0 e lo 0,75%, la Bns mira a tenere il tasso d’interesse vicino allo 0,25%.

L’istituto valuta la ripresa congiunturale ancora «fragile e incerta» anche se ci sono dei segnali di rilancio. Infatti, in Svizzera il settore delle esportazioni è in crescita e l'evoluzione del mercato interno è incoraggiante.

Tra il terzo e il quarto trimestre del 2009, il prodotto interno lordo (Pil) è progredito dello 0,7%. La Bns ha di conseguenza alzato le sue previsioni sulla crescita nel 2010, portandole all'1,5% circa. Nel mese di dicembre aveva infatti annunciato un aumento dello 0,5-1% soltanto.

Sul fronte dell’inflazione, la Bns contrasterà un rafforzamento eccessivo del franco nei confronti dell'euro, ciò che potrebbe pregiudicare le esportazioni. Per il 2010 è atteso un tasso dello 0,7% e per il 2011 dello 0,9%.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.