La BNS riduce ancora i tassi

Ennesimo ritocco dei tassi dall'inizio dell'anno swissinfo.ch

La Banca nazionale svizzera ha deciso di abbassare di mezzo punto il margine di fluttuazione del Libor a tre mesi, principale tasso di riferimento dell'istituto.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2001 - 11:44

La banda d'oscillazione è ridotta all'1,25-2,25 %. Si tratta del quarto ribasso del 2001: dall'inizio dell'anno il Libor (London Interbank Offered Rate) a tre mesi è sceso di 1,75 punti percentuali.

Il tasso sarà mantenuto nella zona mediana del margine di fluttuazione, indica venerdì la Banca nazionale svizzera (BNS) in un comunicato. La banca centrale ricorda in particolare che dopo gli attentati contro gli Stati Uniti già a due riprese, il 17 e 24 settembre, ha reagito con misure analoghe di fronte all'eccessivo rafforzamento del corso del franco. Una prima riduzione era stata operata in marzo.

Da allora le prospettive economiche hanno continuato a peggiorare. Constatata l'assenza di rischi inflazionistici, la BNS ha quindi deciso un nuovo taglio dei tassi. La misura non ha influito sul corso del franco rispetto all'euro.

Stando all'istituto, nei prossimi tre anni il rincaro dovrebbe situarsi fra lo 0,8 % e l'1,5 %. La crescita del PIL dovrebbe invece essere dell'1,5 % quest'anno e dell'1 % l'anno prossimo.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo