Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La costruzione ha il vento il poppa

Il boom della costruzione ha dopato la creazione di nuove aziende.

(Keystone)

In Svizzera ci sono sempre più aziende nel ramo della costruzione. Il boom nel settore ha incitato molti lavoratori a mettersi in proprio.

Secondo le statistiche pubblicate mercoledì dall'agenzia d'informazioni economiche Creditreform il maggior numero di fallimenti riguarda invece il settore della ristorazione.

Il boom della costruzione registrato nel 2006 in Svizzera ha incitato molti lavoratori a mettersi per conto proprio. Il totale delle imprese del ramo continua a crescere, stando ai dati elaborati da Creditreform.

La progressione netta è stata di 2190 ditte, il 75,6% in più rispetto alla crescita registrata nel 2005. Le nuove iscrizioni nel Registro di commercio sono state 6236 (+7,6%), le cancellazioni 4046 (-11%).

I cantoni di Friburgo, Vallese, Grigioni, Uri e Obwaldo sono quelli che hanno registrato i boom più evidenti. Al riguardo Creditreform sottolinea che Obwaldo è stato verosimilmente avvantaggiato dalla sua nuova politica fiscale favorevole alle imprese, che ha per effetto un aumento degli insediamenti di società nella regione.

Incremento anche nei servizi

Se la costruzione conosce un vigore incontestabile, anche le società nel campo dei servizi e del commercio hanno registrato un robusto incremento.

Per i servizi la crescita netta si è fissata a 5311 imprese (+27,9%). Il saldo deriva da 15'564 nuove registrazioni (+2,2%) e 10'253 cancellazioni (-7,4%). Nel commercio sono state contate 7719 nuove iscrizioni (-2,1%), a fronte di 6341 ditte stralciate (-10,1%). L'aumento netto si è attestato a 1378 (+64,6%).

Sette nuove imprese su dieci sorgono in questi due settori, osserva Creditreform, aggiungendo che in questo caso i leader sono i cantoni di Zugo, Ginevra, Basilea Città, Zurigo e Ticino.

Dalle statistiche di Creditreform risulta inoltre che l'industria è meno dinamica in termini di creazione d'imprese. Questa branca ha sì registrato un aumento della crescita netta, ma ciò risulta unicamente dalla forte diminuzione dei fallimenti.

Numerosi fallimenti nella ristorazione

Nonostante un aumento netto di 540 unità, il settore dei ristoranti resta quello caratterizzato dal maggior numero di fallimenti: 641 nel 2005 (+ 1.1% rispetto all'anno precedente).

Su un totale di 4528 fallimenti, la ristorazione figura dunque al primo posto per quel che riguarda gli insuccessi. Il settore, spiega Creditreform, è caratterizzato da un alto numero di piccole entità, spesso poco solide finanziariamente.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Nel 2006 il tasso di fallimenti generale in Svizzera è stato del 9.8 per 1000.
I tassi riguardanti alcuni settori economici sono i seguenti: 13.2 (per 1000) nella costruzione, 12.4 nel commercio, 10.4 nei servizi e 8 nell'industria.

Fine della finestrella

Creditreform

L'Unione svizzera Creditreform è leader nazionale per quel che riguarda i rapporti economici, di solvibilità e la gestione crediti.

Creata più di 125 anni fa, l'azienda dispone di otto uffici indipendenti in Svizzera e di una rete di 180 agenzie in Europa.

I 200 collaboratori di Creditreform in Svizzera realizzano ogni anno più di 80'000 inchieste.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.