Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Deutsche Bank sale sull'aereo solare di Piccard

Modello virtuale dell'aereo solare

(Keystone)

Bertrand Piccard ha ottenuto l'appoggio della Deutsche Bank per il suo progetto di volo attorno al globo con un aereo solare. Il nuovo sponsor permetterà la costruzione del'aereo.

Piccard vuole spiccare il volo tra quattro anni con un apparecchio mosso esclusivamente dall'energia solare. Il progetto è un messaggio in favore delle energie rinnovabili, afferma il pioniere.

Il sogno di Bertrand Piccard di volare attorno al mondo con un aereo mosso esclusivamente dall'energia del sole si fa più concreto. Con l'ingresso della Deutsche Bank nel gruppo degli sponsor, Piccard dovrebbe esser in grado di coprire una buona parte dei 112 milioni di franchi d'investimenti necessari.

Accanto alla Deutsche Bank, gli altri sponsor principali sono il gruppo chimico belga Solvay e il produttore di orologi Omega. Ognuno di loro verserà 15 milioni di franchi nell'arco di cinque anni.

Ai microfoni della Radio della Svizzera francese, Piccard ha affermato di aver ormai raccolto una quantità di soldi sufficiente a costruire il primo prototipo del velivolo, per il quale i lavori dovrebbero iniziare a breve.

Promuovere le energie rinnovabili

Il prototipo dovrebbe avere un'apertura alare di 60 metri ed essere pronto al volto nel 2008. Il velivolo più grande che dovrebbe servire al tentativo di volo attorno al mondo avrà invece un'apertura alare di 80 metri, pari a quella dell'Airbus A380.

La potenza del suo motore non sarà invece maggiore a quella del velivolo con cui nel 1903 i fratelli Wright realizzarono il primo volo a motore della storia.

Piccard prevede di imbarcarsi nel suo aereo monoposto nel maggio del 2011. Il volo dovrebbe avvenire in gran parte nell'emisfero settentrionale, in prossimità dell'equatore. Il velivolo farà scalo in tutti i continenti, per cambiare pilota e per fare opera di promozione delle energie rinnovabili.

Un problema: volare di notte

Il problema tecnico maggiore per Piccard e la sua equipe di 35 persone rimane però quello di far volare l'aereo anche di notte. Per questo il velivolo dovrebbe accumulare energia durante il giorno.

Per l'ingegnere André Borschberg, che insieme piloterà il velivolo alternandosi con Piccard, questa è la parte più difficile del progetto: «Gli aerei solari costruiti finora volano solo tra le 10 e le 15».

Il prototipo dovrebbe rimanere in aria senza combustibili per 36 ore. Prima del grande volo attorno al globo, Piccard vuole attraversare nel 2010 l'Atlantico.

Il ruolo che l'impresa può avere per la promozione delle energie rinnovabili è uno dei motivi per l'adesione della Deutsche Bank al progetto. Il mutamento climatico «è una sfida enorme di fronte alla quale non possiamo chiudere gli occhi, le orecchie e il cuore», ha affermato l'amministratore delegato della banca, Josef Ackermann.

swissinfo e agenzie

Bertrand Piccard

È nato il 1° marzo 1958 a Losanna in una famiglia di scienziati e ricercatori e ha una formazione di psichiatra.

Suo nonno August Piccard (1884-1962) era professore di fisica all'università di Zurigo. Con l'invenzione della capsula pressurizzata e dei palloni stratosferici ha aperto la strada per l'aviazione moderna e l'esplorazione spaziale.

Suo padre Jacques Piccard (1922) è detentore del record di immersione marittima (10'916 metri sotto il livello del mare), raggiunto nella fossa delle Marianne, il punto più basso dell'oceano. In seguito ha inventato il mesoscafo, un sottomarino adatto alle profondità medie, e ha costruito il primo sottomarino turistico del mondo.

Bertrand Piccard, campione europeo di volo acrobatico, ha partecipato nel 1983 al primo Tour de France per aerei ultraleggeri ed è stato il primo ad attraversare le Alpi con un ultraleggero.

Nel marzo del 1999 Piccard ha circumnavigato il globo con il pallone aerostatico «Breitling Orbiter 3» insieme a Brian Jones. Il volo è durato 19 giorni, 21 ore e 47 minuti.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.