Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La disoccupazione cresce leggermente

La fila di chi è in cerca di un lavoro si è allungata in ottobre

(Keystone)

Il numero dei senza lavoro è aumentato in Svizzera in ottobre: il tasso di disoccupazione è passato da 3,6% di settembre a 3,7%.

Si tratta del tasso più elevato dal maggio scorso. Colpiti soprattutto gli ultra 50enni, diminuisce invece il livello di disoccupazione tra i giovani, che restano però più di un quinto di tutti i senza lavoro.

Da settembre a ottobre, il numero di disoccupati in Svizzera è salito dal 3,6% al 3,7%. A fine ottobre, le persone senza impiego iscritte erano 144'066 (+1338). Lo indica il Segretariato di stato dell'economia (seco).

Le persone alla ricerca di un lavoro sono aumentate di 1'646 unità a 212'534 rispetto al mese precedente. I posti liberi a disposizione annunciati erano alla fine del mese scorso 8'874, 77 di meno rispetto a settembre.

Il seco si aspettava un aumento più forte della disoccupazione: in realtà gli effetti stagionali (turismo e costruzioni) hanno pesato in modo inferiore rispetto al solito.

L'altro fenomeno interessante e positivo è rappresentato dalla contrazione della disoccupazione dei giovani. La progressione ha in realtà interessato di più gli ultra 50enni, il cui coefficiente è passato dal 2,9 al 3%, mentre i giovani tra i 15 e i 24 anni, pur rimanendo più di un quinto di tutti i senza lavoro, hanno registrato una flessione di 0,1 punti percentuali.

Più di 3000 hanno esaurito l'indennità

3'301 persone hanno esaurito il loro diritto all'indennità nel mese di agosto 2005. Fra queste il 16% ha nel frattempo trovato un lavoro. Per quanto riguarda le restanti 1'758 persone (53%) giunte alla fine del diritto all'indennità, il ritiro della loro iscrizione può riflettere svariate situazioni.

Può essere infatti dovuto alla ripresa di un'attività lucrativa, o all'abbandono del mercato del lavoro oppure hanno rinunciato ad un'attività lucrativa, iniziato o continuato una formazione.

Altri sono partiti all'estero, o proseguono nella ricerca di un posto di lavoro senza ricorrere ai servizi offerti dagli Uffici regionali di collocamento.

Ginevra, Vaud e Ticino in testa

Tra i cantoni con il tasso di disoccupazione più elevato, troviamo Ginevra, con un tasso di 7,2%, seguito dal Canton Vaud, che si assesta a 5,1%. Al terzo posto il Canton Ticino, con il 4,9%, in aumento dello 0,4%.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Numero di disoccupati alla fine di ottobre 2005: 144'066 (3,7%)

In settembre erano disoccupate 142'728 persone (3,6%)

In settembre 2005 sono state colpite dall'obbligo di lavoro ridotto 1332 persone

3'301 persone hanno esaurito il loro diritto all'indennità nel mese di agosto 2005

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×