Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La nuova stangata delle casse malattia

(swissinfo.ch)

Salute sempre più cara in Svizzera: il costo dell'assicurazione malattia sale ancora di quasi il 10%.

La ministra Ruth Dreifuss, preoccupata, mette in guardia contro i "rimedi affrettati", che favoriscono soltanto una sanità a due velocità.

I premi dell'assicurazione di base obbligatoria aumenteranno in media del 9,61% nel 2003. Si tratta di un aumento solo di poco inferiore a quello del 2002.

"Condivido pienamente la delusione e la volontà di comprendere dei cittadini. Per il secondo anno consecutivo gli aumenti dei premi sono molto al di sopra dei miei obiettivi e delle mie attese", ha detto la consigliera federale Ruth Dreifuss, nell'affollata conferenza stampa di presentazione dei premi delle casse malattia per il 2003.

Un sistema che sacrifica la classe media e soprattutto le famiglie, alleviando i poveri e gravando solo leggermente sulle spalle dei ricchi, "non è accettabile", ha precisato la consigliera federale, che ha inoltre definito "scioccanti" le proposte avanzate due giorni fa da Santésuisse di far pagare maggiormente le persone oltre i 50 anni.

Premi in base al reddito

"Bisogna tener conto del reddito, non dell'età", ha sottolineato la ministra dell'interno, che non ha mancato di lanciare qualche frecciata contro le lobby delle casse malati. "Non vogliamo che il potere d'acquisto determini l'accesso alle cure".

Ruth Dreifuss ha pure messo in guardia da soluzioni affrettate. La consigliera federale ha difeso l'assicurazione malattia, affermando che l'unica debolezza di questo sistema è il contenimento dei costi.

"Le misure annunciate o già varate dal governo hanno permesso una stabilizzazione ma non hanno ancora avuto un impatto sui premi assicurativi. Restano comunque la soluzione migliore per risolvere il problema", ha spiegato la consigliera federale.

Suddividere gli oneri

Per Ruth Dreifuss è necessario rivedere la ripartizione dei compiti fra cantoni e Confederazione ma anche lo stesso funzionamento delle casse malati.

Secondo la ministra una delle ragioni dell'aumento dei costi è legata al fatto che le prestazioni mediche aumentano o vengono sostituite da trattamenti più cari. Per la ministra degli interni bisogna dunque intervenire a livello di medici, i soli a determinare il tipo di trattamento per un paziente.

"Bisogna resistere alla pressione politica che vuole diminuire le prestazioni dell'assicurazione di base o rompere la solidarietà o che vuole trasferire le prestazioni indispensabili verso le assicurazioni complementari".

Molteplici i fattori

Otto Piller, direttore dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali, ha dal canto suo affermato che l'aumento dei costi della salute e quello dei premi dipende da molti fattori.

Piller ha citato l'esempio della ricostituzione di riserve da parte delle casse malati. Un'operazione che ha contribuito in ragione del 2% all'aumento dei premi. La compensazione della diminuzione del rendimento dei fondi investiti è invece costata l'1,5%.

swissinfo e agenzie

In breve

I premi dell'assicurazione malattia di base saliranno anche quest'anno.

La consigliera federale Ruth Dreifuss deplora gli aumenti ma difende l'attuale sistema e si pronuncia in favore della solidarietà fra ricchi e poveri.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Nel 2003: 9,6% l'aumento medio dei premi dell'assicurazione di base

Cantoni con i premi più bassi: Appenzello esterno ed interno

Cantone più caro: Ginevra

I costi della salute in Svizzera sono i più alti dopo gli Stati Uniti

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×