Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera aderisce all'Europa della fortuna

Philippe Maillard, il direttore della Lotteria Romanda, presenta il nuono EuroMillions

(swissinfo.ch)

Le due più grandi lotterie del paese, la Lotteria Romanda ed il suo omologo svizzero tedesco Swisslos, entrano venerdì nell'era dell' "EuroMillions".

Ogni settimana, i giocatori elvetici potranno tentare la fortuna assieme ai cittadini di altri 8 paesi europei e sperare di vincere un premio di almeno 12 milioni di franchi.

Venerdì 8 ottobre sarà una data importante nella storia delle grandi lotterie svizzere.

La Svizzera entrerà infatti nell’ ”Europa delle lotterie” partecipando, assieme ad altri otto paesi, al sorteggio del lotto europeo “EuroMillions”.

Il premio in palio? Almeno 12 milioni di franchi, ogni settimana. E a volte anche di più.

Concorrenza anche nel gioco

Lanciato nel febbraio di quest'anno da Francia, Inghilterra e Spagna, l’EuroMillions coinvolgerà sei nuovi paesi: oltre alla Svizzera, parteciperanno infatti anche il Belgio, l’Irlanda, il Lussemburgo, l’Austria ed il Portogallo.

Nel corso della conferenza stampa di giovedì a Losanna, i responsabili della Lotteria Romanda hanno annunciato ufficialmente il lancio del nuovo lotto europeo nella Svizzera francese.

L’incontro è stato anche un’occasione per fare il punto della situazione per quel che riguarda gli aspetti politici ed economici dell’impresa, gli altri nuovi giochi e le prospettive per il futuro.

Per fronteggiare la forte concorrenza dei paesi limitrofi, che propongono sempre più novità, la Lotteria Romanda, Swisslos e la Società dello Sport-Toto devono innovarsi per offrire giochi attrattivi che rispondono alle aspettative dei giocatori.

“La lotteria nazionale è confrontata alla concorrenza di EuroMillions dal momento della sua creazione. Abbiamo così deciso di reagire e di collaborare con i paesi organizzatori”, indica Philippe Maillard, direttore della Lotteria Romanda.

Un malloppo di parecchie decine di milioni

Nel mese di dicembre scorso, la Lotteria Romanda ed il suo omologo svizzero tedesco Swisslos (responsabile anche delle lotterie in Ticino) sono stati autorizzati a sfruttare il nuovo “EuroMillions”. Le due società gestiscono congiuntamente lo Swiss Lotto.

Si tratta di un gioco transfrontaliero, organizzato secondo il principio della massa comune.

Ogni venerdì, l’interesse dei giocatori si focalizza su Parigi, dove alle 21.30 ha luogo il sorteggio. I più fortunati possono vincere 8 milioni di euro (circa 12 milioni di franchi).

Se nessuno detiene la schedina vincente, il “malloppo” è rimesso in palio il venerdì seguente. Settimana dopo settimana, il premio si gonfia così sempre più, fino a raggiungere somme considerevoli di parecchie decine di milioni di franchi.

Cinque numeri, due stelle

I giocatori devono semplicemente riempire la schedina EuroMillions scegliendo cinque numeri e due stelle su una griglia che comporta una doppia matrice di 50 numeri e 9 stelle.

Con una spesa di 3 franchi e 20, il jackpot è alla portata di tutti. Ma attenzione: le ricevitorie non accettano più schedine dopo le 18.25 di venerdì.

Numeri vincenti pubblicati ovunque

Il primo sorteggio a nove paesi si terrà il venerdì 8 ottobre. Nella Svizzera romanda, le schedine dell’EuroMillions saranno a disposizione a partire dal lunedì 4 ottobre, mentre nella Svizzera tedesca ed in Ticino gli appassionati del lotto potranno comperare i loro numeri fortunati già a partire da sabato.

I risultati del sorteggio saranno diffusi la sera stessa dai canali nazionali, oltre ad essere pubblicati sul sito internet www.loterie.ch, alla pagina 163 di teletext, sui quotidiani, sul giornale “InfoLoterie” e naturalmente nei chioschi di ricezione.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

2,29 miliardi di franchi i soldi spesi in lotterie dai giocatori svizzeri nel 2003.
Venerdì 8 ottobre avrà luogo il primo sorteggio a nove paesi di EuroMillions.
La più grossa vincita ad EuroMillions è stata finora di 50 milioni di franchi.
La probabilità di vincita è di 1 possibilità su 76 milioni.

Fine della finestrella


Link

×