Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera ancora in preda alla febbre carnascialesca

Il corteo di Lucerna, nelle condizioni atmosferiche ideali quest'anno

(Keystone)

In Ticino è già stato festeggiato: a Lucerna si sta per concludere. Ma il carnevale in Svizzera continua a Berna e poi gran finale a Basilea.

Il carnevale affonda le proprie radici in tradizioni pagane e riti cristiani legati alla fine dell'inverno e al ritorno della primavera. A Lucerna ad esempio il carnevale, che si sta per concludere, è iniziato una settimana fa con il "martedì grasso". Il grasso si riferisce alle salsicce, che insieme ad altri cibi ad alto valore calorico, come i dolci, servivano nella tradizione cattolica ad accumulare riserve prima del digiuno quaresimale.

Proprio i cantoni cattolici si presentano per primi all'appuntamento annuale con il carnevale, con in testa Ticino, Lucerna, Soletta e San Gallo, seguiti a ruota dai romandi. In Ticino un tempo i ricchi dovevano assicurarsi che i poveri si riempissero lo stomaco prima del digiuno rituale antecedente la Pasqua. E a ricordo di questa importante funzione sociale, ancora oggi in alcuni comuni ticinesi vengono distribuiti pasti gratuiti durante il carnevale.

Berna: carnevale giovane

Nei cantoni protestanti il carnevale debutta invece all'inizio della Quaresima: Berna ad esempio festeggia questo fine settimana. Il carnevale di Berna, ripreso una decina di anni fa dopo un lungo periodo di abbandono, si è sviluppato notevolmente, diventando dopo Basilea e Lucerna uno degli appuntamenti più importanti e un buon business a livello commerciale.

Lo splendore del suo centro storico si presta magnificamente come sfondo scenografico per balli e sfilate. Oltre alle bancarelle, i locali della città vecchia restano aperti per tutta la notte in un via vai continuo di maschere e di bande musicali, molte amatoriali (che si divertono più che altro a far fracasso). Con un po' di fortuna però si possono anche ascoltare dei concertini di musicisti professionisti, di altissimo livello

Basilea: carnevale nobile

Basilea è la città che forse prende più sul serio di tutte il proprio carnevale, i membri delle varie "clique" si riuniscono praticamente tutto l'anno per comporre versi, provare costumi e musiche e soprattutto decidere i temi. Molti sono quelli locali quest'anno, dalla pulizia nel centro "Basel suuber - dreck in der Stadt" ai trasporti pubblici, anche se non mancano i soggetti come l'euro o la liberalizzazione della marijuana.

La caratteristica "Morgestraich", la sfilata di lanterne che si snoda appena prima del levar del sole nella città vecchia, quest'anno dovrebbe svolgersi in condizioni ottimali. Il comitato organizzatore ha lanciato infatti un'azione perché durante la sfilata vengano spente tutte le luci nel centro, in modo che nel buio totale l'effetto delle lanterne sia più suggestivo.

Raffaella Rossello


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×