Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera si arma contro gli hooligan

Grazie alla nuova normativa, i poliziotti potranno agire in modo più celere e efficace contro i tifosi violenti

(Keystone)

La Legge contro la violenza negli stadi è pronta. Dopo i senatori, i deputati hanno accettato di limitare fino al 2009 la validità di alcune disposizioni.

Tutta una serie di misure potranno quindi essere applicate in vista dei campionati europei di calcio del 2008.

Le nuove disposizioni legali contro l'hooliganismo, che vanno a completare la Legge federale sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna (LMSI), sono state adottate giovedì mattina dalla Camera del popolo con 133 voti favorevoli contro 22 contrari.

Fra le regole previste vi è il divieto per gli hooligan di entrare in un determinato perimetro o di viaggiare. I più refrattari potranno essere messi in detenzione preventiva per un massimo di 24 ore.

È inoltre contemplata la possibilità di confiscare ogni tipo di materiale che rischierebbe di incitare alla violenza così come il diritto di creare una speciale banca dati sui tifosi a rischio.

Applicazione a termine

La modifica della LMSI rimarrà in vigore fino al 2009 e sarà quindi applicata durante i campionati europei di calcio, che si svolgeranno congiuntamente in Svizzera ed in Austria nel 2008.

L'applicazione limitata nel tempo della normativa permetterà al governo di esaminare se le regole previste dovranno poi essere riprese in un concordato intercantonale oppure se sarà la Confederazione a doversene occupare anche al di là del 2009.

Per questa ultima possibilità, tuttavia, occorrerà prima modificare la costituzione, visto che per il momento non esiste alcuna competenza federale in materia.

Per 98 voti contro 55, il Nazionale ha inoltre approvato una mozione della Camera dei Cantoni nella quale si chiede al governo di far sì che le misure previste, benché limitate nel tempo, possano essere oggetto di una proroga in caso di bisogno. La sinistra ha votato contro questa proposta, che giudica troppo restrittiva della libertà individuale.

Speranze per il futuro

Attraverso un comunicato, l'Associazione svizzera di calcio si rallegra per l'adozione delle misure contro la violenza negli stadi e auspica che le modifiche della LMSI entrino in vigore al più presto.

Al contempo però, chiede che le regole adottate possano essere valide anche dopo il 2009.

Consiglio federale e Parlamento hanno chiaramente espresso la loro volontà di agire al più presto in tal senso: «Entro la fine dell'anno saranno elaborate due soluzioni. Una cantonale e l'altra federale», ha assicurato il ministro della giustizia Christoph Blocher.

swissinfo e agenzie

In breve

La Svizzera e l'Austria ospiteranno nel 2008 i campionati europei di calcio. La manifestazione avrà luogo dal 7 al 29 giugno.

Complessivamente, l'evento sportivo dovrebbe costare 178 milioni di franchi alla Svizzera. Un po' meno della metà delle spese dovrebbe essere a carico della Confederazione.

Una parte importante dei costi è legata alle misure di sicurezza. Negli ultimi anni si è manifestato anche in Svizzera il fenomeno dell'hooliganismo in occasione di incontri di calcio e di hockey.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Le misure proposte dal Consiglio federale:
sequestro e confisca di materiale di propaganda che incita alla violenza
apertura di una banca dati nazionale sulla tifoseria violenta
divieto di accesso agli stadi o di entrata sul territorio svizzero per gli hooligan
obbligo di presentarsi in polizia e possibilità di fermo preventivo (massimo 24 ore)

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza