Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La U20 di hockey dice addio al bronzo

La nazionale svizzera under 20 è stata battuta dalla Svezia 4-11 nella finalina dei mondiali di categoria a Saskatoon, in Canada. L’oro è andato agli statunitensi, che hanno superato 6-5 i padroni di casa.

Dopo l'exploit contro la Russia nei quarti (vittoria 3-2 ai supplementari con gol del fenomeno Niederreiter), gli elvetici non sono riusciti a ripetersi, complice la forza degli avversari. Visibilmente stanchi, gli uomini di Köbi Kölliker hanno lasciato campo aperto alla Svezia, che ha letteralmente dominato il primo terzo segnando ben cinque reti.

Il secondo tempo è stato decisivo, con nove goal offerti ai 12'121 spettatori del Credit Union Center. Malgrado le quattro reti segnate, grazie alle imprese di Loichat, Schlumpf, Fuglister e Niederreiter, gli svizzeri non sono riusciti a recuperare il ritardo incassato nel primo terzo. La Svezia non si è infatti lasciata intimorire dalla ritrovata carica elvetica ed ha superato il portiere Conz per altre cinque volte. Nel terzo tempo è poi giunta l’ultima rete della Svezia, che ha marcato la definitiva sconfitta della nazionale rossocrociata per 4-11.

I giovani di Kölliker non ce l’hanno dunque fatta a ripetere l’impresa riuscita nel 19998 alla squadra di cui facevano parte anche Michel Riesen e David Aebischer: all'epoca, la Svizzera sconfisse ai rigori la Repubblica Ceca, conquistando la medaglia di bronzo.

Successo in finale invece per la nazionale statunitense che ha battuto la squadra di casa per 5-6 ai supplementari.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.