Prospettive svizzere in 10 lingue

Lanciato referendum contro registro nazionale viaggiatori in nero

(Keystone-ATS) Un referendum è stato lanciato contro l’introduzione, decisa dalle Camere federali in settembre, di un registro nazionale con i dati di chi è stato pizzicato sui mezzi di trasporto pubblici senza biglietto. La raccolta delle firme è stata avviata oggi da un cittadino zurighese, senza l’appoggio ufficiale di partiti o associazioni. Il termine per raggiungere quota 50’000 sottoscrizioni scade il 15 gennaio.

La notizia, pubblicata dal portale online blick.ch, è stata confermata dallo stesso promotore, Dietrich Weidmann, secondo cui il progetto del parlamento si spinge troppo lontano. Il referendum – intitolato “No alla criminalizzazione dei presunti viaggiatori in nero” (“Nein zur Kriminalisierung vermeintlicher Schwarzfahrer”) – avrebbe il sostegno di Marc Wäckerlin, del Partito Pirata.

Stando alla volontà del parlamento, il registro dei passeggeri clandestini sarebbe gestito dall’Unione dei trasporti pubblici. Le informazioni sarebbero immediatamente cancellate se il viaggiatore senza biglietto non ha causato danni finanziari all’impresa.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR