Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Le ditte svizzere spendono meno per l'ambiente

Una parte consistente delle spese sono consacrate alla gestione dei rifiuti

(Keystone)

Nel 2003, le aziende elvetiche hanno speso 2,5 miliardi di franchi per la protezione dell'ambiente. Rispetto al 1993, il volume di spesa è diminuito del 6,8%.

Il calo non significa però che le imprese sono diventate meno sensibili a questa tematica, sottolinea l'Ufficio federale di statistica.

Questa evoluzione potrebbe essere dovuta a motivi strutturali (per esempio la crescita del settore terziario), all'introduzione di processi produttivi più puliti e al ricorso a tecnologie più avanzate. Lo afferma l'Ufficio federale di statistica (UST), nel suo studio "Spese delle aziende per la protezione dell'ambiente" pubblicato martedì.

Secondo i dati dell'UST i due terzi della spesa delle imprese per l'ambiente è da attribuire alle uscite correnti, il rimanente agli investimenti (55% per evitare l'inquinamento, il 45% per gestirlo).

A seconda dei rami economici l'incidenza può passare dallo 0,1 al 3,4% del valore aggiunto lordo, con un ammontare fra i 300 e i 5300 franchi per dipendente. Sempre secondo i ricercatori dell'ufficio di statistica l'onere finanziario per le società elvetiche è analogo a quello sopportato dalle altre aziende europee.

Riduzione degli investimenti

Nove franchi su dieci sono impiegati per la gestione dei rifiuti e la protezione dell'aria e delle acque. Il resto serve agli interventi contro il rumore, alla protezione della biodiversità, del suolo, delle acque sotterranee e del paesaggio.

Rispetto al 1993 spicca la riduzione del 40% degli investimenti: secondo l'UST questo si spiega con il fatto che nel frattempo sono entrati in funzione molti impianti anti-inquinamento e ora l'interesse si sposta quindi sul loro utilizzo e sulla manutenzione.

L'UST avanza anche una stima globale per l'insieme della spesa svizzera per la protezione dell'ambiente: nel 2003 essa è stata di 5,9 miliardi, contro i 5,5 del 1993.

Le entrate realizzate nell'ambito di misure anti-inquinamento (per esempio ricavi del riciclaggio o dalla vendita di energia prodotta attraverso i rifiuti) sono passate da 217 a 387 milioni.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Secondo le stime dell'Ufficio federale di statistica, nel 2003 la Svizzera ha speso complessivamente 5,9 miliardi di franchi per l'ambiente, di cui 1,9 miliardi per nuovi investimenti.
Nel 1993, la spesa aveva raggiunto 5,4 miliardi. Gli investimenti erano però stati di 2,8 miliardi.

Fine della finestrella

Ambiente ed industria

In materia di protezione dell'ambiente, il settore industriale elvetico non è penalizzato nei confronti della concorrenza europea, stando alle conclusioni a cui giunge lo studio del Ufficio federale di statistica.

Nel 2003, l'industria svizzera ha consacrato l'1,4% del suo valore aggiunto a questo settore. Nell'Europa dei 15, la percentuale è del 1,39%.

Nei dieci nuovi paesi membri dell'Unione, la spesa è ben superiore. Per colmare il ritardo "ambientale", le industrie di questi Stati hanno speso in media tra il 2000 e il 2002 il 3,6% del loro valore aggiunto.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×