Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Le esportazioni fanno volare l'industria del cioccolato

Ogni svizzero ha mangiato lo scorso anno quasi 12 kg di cioccolato

(Keystone)

L'industria svizzera del cioccolato ha realizzato lo scorso anno una cifra d'affari di oltre 1,5 miliardi di franchi.

La crescita è dovuta soprattutto all'aumento delle esportazioni di oltre il 10% rispetto al 2005.

Nel 2006, la cifra d'affari dell'industria elvetica del cioccolato è aumentata del 4,1% rispetto allo scorso anno a 1,526 miliardi di franchi.

Le esportazioni hanno invece raggiunto quota 733 milioni di franchi, in crescita del 10,6%.

La parte di produzione di cioccolato smerciata all'estero rappresenta ormai il 58,7% (contro il 57% dell'anno precedente), ha indicato mercoledì Chocosuisse, l'organizzazione federativa dell'industria del cioccolato, che dà lavoro a circa 4300 persone.

La maggior parte della cifra d'affari continua però ad essere generata in Svizzera, nonostante una diminuzione dell'1,2% a 793 milioni.

Clima di consumo favorevole

L'anno scorso, le vendite dei 18 fabbricanti di cioccolato svizzeri nel paese hanno raggiunto le 69'523 tonnellate, con un aumento dello 0,8% rispetto all'anno precedente.

Il consumo medio per abitante è invece aumentato di 300 grammi, raggiungendo quota 11,9 kg.

"La domanda ha approfittato del clima favorevole sul fronte dei consumi e dell'evoluzione positiva del turismo", ha indicato Chocosuisse.

La parte di prodotti importati ha dal canto suo continuato ad aumentare per raggiungere il 29,8%.

La Germania in testa

Fra i mercati esteri il più importante è quello tedesco, il quale ha assorbito il 19,5% delle esportazioni svizzere. Seguono la Francia (12%), la Gran Bretagna (10,4%) e gli Stati Uniti (7,6%).

Le vendite sono pure state molto positive negli altri paesi dell'Unione europea (Belgio, Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia e Svezia), così come in Brasile, Canada, Corea del sud, Emirati Arabi Uniti e Russia.

Per il 2007, i produttori svizzeri intendono proseguire con la crescita all'estero e mantenere la loro parte di mercato in Svizzera.

swissinfo e agenzie

Consumo pro capite di cioccolato

La Svizzera continua ad avere il più alto tasso di consumo di cioccolato per abitante.

Ogni svizzero ne mangia 11,9 chilogrammi all'anno. In realtà però il calcolo potrebbe essere sbagliato per eccesso: la cifra comprende infatti anche il cioccolato acquistato in Svizzera da turisti e frontalieri.

Il consumo di cioccolato è molto alto anche in Belgio (10,7 kg a testa), Germania (10,5 kg), Austria (9,4 kg) e Gran Bretagna (9,2 kg).

Più ridotto invece negli Stati Uniti (5,4 kg), in Italia (3,9 kg), in Spagna (3,3 kg) e in Giappone (2,2 kg).

(Fonte: Chocosuisse)

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.