Licenziamenti nel settore software elvetico

Nel 2002 la direzione di Fantastic Corporation spera di raggiungere quota redditività Keystone Archive

La crisi della nuova economia porta a licenziamenti anche in Svizzera. La Fantastic Corporation, impresa di Zugo che produce software, ha deciso di sopprimere oltre un terzo dei suoi attuali 167 posti di lavoro. Si annuncia una collaborazione con IBM e la produzione di nuovi programmi verrà concentrata in India, dove i costi di produzione sono più bassi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 settembre 2001 - 14:16

Il piano si inserisce in un programma di ristrutturazione che costerà alla Fantastic Corporation 1,5 milioni di dollari (2,4 milioni di franchi) e che dovrebbe essere attuata entro la fine dell'anno, lo ha indicato mercoledì la società quotata al nuovo mercato di Francoforte.

L'impresa vuole ridurre i costi d'esercizio da 30 a 20 milioni di dollari grazie alle sinergie risultanti dalla collaborazione con l'IBM e dal trasferimento in India della progettazione di nuovi software.

Il programma di risparmio è conseguenza dell'evoluzione difficile sul mercato della telecomunicazione. "Le misure decise dalla società sono dolorose, ma decisive per il futuro di Fantastic", scrive nel comunicato il direttore generale Reto Braun. La società di Zugo aveva già posticipato al 2002 l'obiettivo di entrare in zona utili. Per il 2001 è atteso un giro d'affari compreso fra i 10 e i 20 milioni di dollari.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo