Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lo Young Boys ad un passo dalla Champions League



Lulic esulta dopo aver messo a segno la prima rete dello Young Boys

Lulic esulta dopo aver messo a segno la prima rete dello Young Boys

(Keystone)

Martedì sera, la squadra bernese si è imposta per 3 a 2 in casa contro il Tottenham, in una partita di qualificazione per la Champions League. Lo Young Boys conserva quindi buone possibilità di accedere al massimo torneo europeo.

Almeno per mezz'ora, i giocatori bernesi hanno fatto sognare il loro pubblico allo Stade de Suisse, di fronte ad una squadra giunta nella stagione 2009/2010 al quarto rango del campionato inglese. Dopo meno di trenta minuti, lo Young Boys conduceva infatti per 3 a 0 contro un avversario sorpreso e sbalordito dall'andamento della gara. Lulic già al quarto minuto, Bienvenu al 13esimo e Hochstrasser al 28esimo erano infatti riusciti ad infilare con tre belle reti la porta del Tottenham, partito con pronostici favorevoli anche per questa trasferta.

Gli inglesi abbozzavano tuttavia una reazione a pochi minuti dallo scadere del primo tempo: al 42 esimo Bassong superava per la prima volta il portiere bernese Wölfli, riprendendo con un colpo di testa la palla calciata dall'angolo. Nel secondo tempo era però ancora la selezione diretta da Vladimir Petkovic ad andare molto vicina ad una nuova segnatura, con due azioni di contropiede sprecate malamente da Schneuwly. Il Tottenham ne approfittava per raccorciare le distanze, grazie ad una rete del russo Pavlyuchenko all'83esimo.

Per i giocatori bernesi la partita si concludeva quindi con una certa delusione, nonostante l'ottima prova fornita soprattutto nel primo tempo. Il risultato di 3 a 2 lascia tuttavia aperte ancora buone possibilità di staccare il biglietto per i gironi della Champions League. Due settimane fa, lo Young Boys aveva fornito una grande partita a Istambul, riuscendo ad imporsi in trasferta contro il Fenerbahce.

Stade de Suisse, 30'166 spettatori, arbitro De Bleeckere (Belgio).

Reti: 4° Lulic 1:0, 13esimo Bienvenu 2:0, 28esimo Hochstrasser 3:0, 42esimo Bassong) 3:1, 83esimo Pawljutschenko 3:2.

Young Boys: Wölfli; Sutter, Affolter, Jemal, Spycher; Hochstrasser, Thierry Doubaï; Degen (90esimo Raimondi), Costanzo (65esimo Christian Schneuwly), Lulic; Bienvenu.

Tottenham: Gomes; Corluka, Dawson, Bassong, Assou-Ekotto (36esimo Huddlestone); Dos Santos, Palacios, Modric (46esimo Kranjcar), Bale; Pawljutschenko, Defoe (66esimo Keane).

swissinfo.ch


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza