Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lucerna 2003: torna l'orchestra di casa

Uno scorcio del logo dell'edizione 2003

Segnato dal motto "io", il 14 agosto sale il sipario sul più rinomato Festival musicale svizzero: quello di Lucerna.

Dopo un'assenza di ben 10 anni, sul palco si esibirà nuovamente anche l'orchestra locale guidata dal maestro Claudio Abbado.

Il concerto di gala, previsto per giovedì, darà quindi il via alla 65esima edizione del Festival. Un appuntamento ormai diventato tradizione che si protrarrà poi per ben 5 settimane, fino al 20 settembre.

Le circa 100 manifestazioni in programma quest'anno saranno segnate dal motto "io". Un filo conduttore che rappresenta la seconda tappa di una trilogia attorno al tema uomo. Lo scorso anno il tema fu la seduzione.

Come in passato, anche quest'anno la musica contemporanea la farà da padrona.

30 concerti sinfonici

I 30 concerti sinfonici, per eseguire i quali sono state invitate 16 rinomate orchestre, saranno, come al solito, praticamente esauriti.

Accanto alla Lucerna Festival orchestra, le altre cosiddette "orchestras-in-residence" (che proporranno ben 3 concerti) saranno quelle di Berlino e di Vienna, le orchestre sinfoniche di Chicago e Pittsburgh e la Koninklijk Concertgebouw orchestra di Amsterdam.

Il tema "io" si ritroverà lungo tutto il percorso musicale del Festival: nei vari cicli di concerti (denominati "viandante", "specchio", "confini" e "ritratto") e in un simposio di tre giorni che cercherà di approfondirlo.

Dal 5 al 7 settembre, nel corso del dibattito, prenderanno la parola e si esprimeranno sul concetto pure il sociologo Ralf Dahrendorf, l'attore Klaus Maria Brandauer e lo scalatore Reinhold Messner.

Artisti di primo piano

Thomas Demenga e Ingo Metzmacher sono i primi artisti di spicco invitati a Lucerna.

Secondo la guida ufficiale del Festival, il violoncellista svizzero Demenga "apre, con il proprio programma, interessanti prospettive per la musica contemporanea”.

Da parte sua, il maestro Metzmacher, di Amburgo in Germania, dirigerà una delle opere più significative del ventesimo secolo: il "Requiem per un giovane poeta" di Bernd Alois Zimmermann.

A Lucerna si esibiranno pure Heiner Goebbels e Isabel Mundry. Il primo, con i propri lavori, ha ridefinito le basi del teatro musicale. Le opere della seconda invece, sostengono gli organizzatori del Festival, "impressionano grazie ad un originale approccio con il tempo, lo spazio ed i suoni".

17 prime rappresentazioni

Il Festival di Lucerna, in vista dell'estate 2003, aveva attribuito 13 mandati d'opera ad altrettanti compositori. L'edizione che sta per aprirsi presenterà quindi 17 pezzi quali prime rappresentazioni.

Il Festival non intende tuttavia rivolgersi unicamente agli esperti ed ai conoscitori. Nelle speranze degli organizzatori, pure bambini e giovani dovranno sentirsi coinvolti.

Per questo motivo, è previsto un concorso per giovani solisti, oltre ad altri progetti contenuti in quello che è stato definito "l'angolo dei bambini". Ad esempio dei workshops con Bobby McFerry (Lo conoscete? Ma sì, è quello della canzone "Don't worry, be happy").

Apripista

Il 29 e il 30 agosto avrà poi luogo la seconda edizione di "Fringe", un Festival nel Festival. Stando alle intenzioni, dovrebbe trattarsi di un "colorito party dell'arte" nel cuore della città vecchia lucernese.

Su quattro diversi palchi, si esibiranno solisti provenienti da tutto il mondo caratterizzati da stili ai margini dell'arte convenzionale. La manifestazione è adatta a qualsiasi borsellino: assistere a "Fringe" è infatti gratuito.

Il Festival è anche fonte d'ispirazione per altre istituzioni artistiche presenti a Lucerna. Così, il Teatro cittadino, presenterà il suo contributo tramite la rappresentazione di "L'olandese volante" di Richard Wagner.

Da parte sua, il Museo d'arte offre un'esposizione sul tema "me & more". 14 artisti conosciuti a livello internazionale si confrontano con le tensioni tra indipendenza e ambiente circostante, alle quali l'entità "io" s'impone o si sottomette.

Tra il 24 agosto ed il 6 settembre si svolgerà infine il "Lucerne Festival Preview Academy". Un'anteprima del "Lucerne Festival Academy" che, sotto la guida di Pierre Boulez, andrà in scena per la prima volta nel 2004 e che s'indirizzerà a giovani musicisti interessati alla musica contemporanea.

swissinfo, Christian Raaflaub
(traduzione: swissinfo, Marzio Pescia)

Fatti e cifre

Festival di Lucerna, estate 2003;
Dal 14 agosto al 20 settembre;
Spettatori nel 2002: più di 78'000.

Fine della finestrella

In breve

"orchestras in residence" (3 concerti a testa):

Lucerna Festival Orchestra(14, 19 e 20.8);

Pittsburgh Symphony Orchestra (21, 22 e 23.8);

Koninklijk Concertgebouw-Orkest (26 e 27.8);

Wiener Philharmoniker (10, 11 e 12.9);

Chicago Symphony Orchestra (13, 14 e 15.9);

Berliner Philharmoniker (17, 19 e 20.9).



Le altre orchestre:



Gustav Mahler Jugendorchester;

City of Birmingham Symphony;

Philharmonisches Staatsorchester Hamburg;

Budapest Festival Orchestra;

Israel Philharmonic Orchestras;

Radio Sinfonieorchester Stuttgart;

Münchner Philharmoniker;

Academy of St. Martin-in-the-Fields;

Tonhalle-Orchester Zürich;

WDR-Sinfonieorchester.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×