Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Meno Presenza Svizzera?

Per Presenza Svizzera e il suo capo Johannes Matyassy si prospettano tempi più duri

(Keystone Archive)

Aria di crisi anche per Presenza Svizzera, costretta a rinviare due progetti e a ridimensionarne un terzo.

Il budget 2003 dell'organizzazione per la promozione dell'immagine della Svizzera all'estero si attesta sui 12 milioni di franchi.

Nata nel 2000, Presenza Svizzera è subentrata alla Commissione di coordinamento per la presenza della Svizzera all'estero (COCO), con il compito di rafforzare e coordinare l'immagine autentica, originale e vivace della Confederazione all'estero.

Presenza Svizzera, diretta da Johannes Matyassy, ex consulente personale di Jean-Pascal Delamuraz, è nata all'inizio del 2001, quando l'immagine della Svizzera è stata per la prima volta offuscata a livello internazionale per la questione dei fondi in giacenza.

Per l'Italia, ripassare

Lo studio di mercato sull'immagine della Svizzera in Italia così come la traduzione in Giapponese di un opuscolo d'informazione sono stati cancellati per il 2003, ha riferito il direttore di Presenza Svizzera Johannes Matyassy. Per il primo progetto il preventivo era di 250mila franchi e per il secondo di circa 200mila.

La contrazione del bilancio del 6% tocca soprattutto l'analisi sistematica dell'immagine della Svizzera nei Paesi esteri. Alcuni studi sono già stati condotti negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, in Francia e in Spagna. Quello relativo all'immagine della Svizzera in Germania è stato presentato giovedì ai media.

In generale PRS deve ridurre le sue ambizioni: "Apparteniamo tutti allo stesso Stato e siamo stati tutti invitati a economizzare", ha detto Matyassy che, per quanto riguarda il budget 2004, ritiene importante mantenere una "massa critica" tra gli 11 e 12 milioni di franchi.

"Tutti devono risparmiare, ha precisato Alessandro Delprete, capo dell'informazione di Presenza Svizzera. Ma i tagli toccano il nostro lavoro e non il nostro morale".

Una nascita travagliata

Le Camere federali hanno dato un chiaro mandato a PRS, indicando esplicitamente che l'ammontare per compiere questa missione era di 13,8 milioni. Spetta quindi al Parlamento decidere se vuole modificare il mandato dell'organizzazione, ha affermato il direttore di PRS. Il budget di Presenza Svizzera è passato da 7,5 milioni alla sua creazione a 11,8 nel 2002.

Il dissesto di Swissair ha doppiamente toccato PRS visto che ha perso il suo presidente: Paul Reutlinger ha dovuto rassegnare le dimissioni a causa dei suoi legami con la compagnia aerea dove ha occupato diversi posti dirigenziali. Nel gennaio 2002 è stato sostituito dalla ex consigliera nazionale Ruth Grossenbacher.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Presenza Svizzera è nata nel 2001 dopo la crisi dei fondi ebraici
Bilancio attuale: 12,8 milioni
Riduzione prevista: 800.000 franchi, pari al 6%

Fine della finestrella

In breve

Lo studio di mercato sull'immagine della Svizzera in Italia è rinviato.

Studi di questo tipo sono stati condotti negli Usa, in Gran Bretagna, in Francia e in Spagna. L'ultimo riguarda l'immagine in Germania.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×