Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Mercato del lavoro Aumenta l’occupazione in Svizzera

Nel secondo trimestre del 2015 è stato registrato un incremento dell’impiego dell’1,2% in Svizzera e dell’1,6% nel solo Ticino. Nel cantone a sud delle Alpi è cresciuto anche il numero di frontalieri, aumentato del 3,4% su base annua.

I dati sono stati resi noti martedì dall’Ufficio federale di statistica. L’incremento è stato determinato soprattutto dal settore terziario (+1,6%). Nel secondario è invece stato rilevato un lieve calo (-0,1%).

Nel trimestre preso in esame, indica ancora la statistica, i lavoratori provenienti da oltreconfine sono ancora aumentati in Svizzera: +2,6% rispetto ai primi tre mesi del 2015, del 3,4% su base annua.

Tra le regioni toccate dal fenomeno, il Ticino è quella che ha segnato l'incremento minore, pur avendo raggiunto un numero record di frontalieri: 62’555, quasi un lavoratore su tre.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da un rilevamento fatto eseguire dal cantone Ticino, è emerso anche che metà del traffico alle dogane ticinese è dovuto al flusso di frontalieri.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (Telegiornale RSI del 25.08.2015)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza