Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Mövenpick: perdite per 13 milioni

Brutte nuove per il gruppo alberghiero-gastronomico: per compensare le perdite è prevista la chiusura di alcuni ristoranti.

Il gruppo Mövenpick, attivo nel settore alberghiero e nella gastronomia, ha annunciato una perdita di 13 milioni di franchi per il primo semestre di quest'anno, contro un utile netto di 3,2 milioni nel periodo corrispondente dell'anno scorso.

Nello stesso lasso di tempo il fatturato è sceso da 458 a 420,1 milioni di franchi, indica una nota diramata mercoledì. Tenuto conto anche delle aziende in franchising, il fatturato è sceso del 10,6 % a 577,7 milioni di franchi. Il risultato operativo è pure stato di segno negativo per 2,5 milioni di franchi; nei primi sei mesi del 2001 la Mövenpick aveva invece realizzato un utile operativo di 10,1 milioni di franchi.

Penalizzata la gastronomia

Per la seconda metà dell'anno il gruppo si aspetta un minore impatto degli effetti diretti degli attentati terroristici dell'11 settembre e una ripresa stagionale del giro d'affari. Sono previsti anche miglioramenti a livello operativo.

Il settore della gastronomia è stato particolarmente toccato, con una perdita operativa a "due cifre" in Germania. Di conseguenza il gruppo zurighese chiuderà quest'anno cinque o sei ristoranti dei 35 che controlla nel territorio tedesco. Forse altri seguiranno lo stesso destino nel 2003.

I ristoranti svizzeri e tedeschi generano circa la metà del giro d'affari del gruppo. Complessivamente il settore della gastronomia ha registrato nel semestre considerato una perdita operativa di 8 milioni di franchi, ha spiegato Urs Leinhäuser, direttore delle finanze.

Aspettative deluse

Malgrado la scarsa propensione al consumo in Germania e l'incerta evoluzione congiunturale a livello mondiale, il gruppo prevede di chiudere l'intero esercizio corrente con un utile operativo equivalente al risultato dell'anno passato (7,9 milioni di franchi, ha indicato il direttore delle finanze in una conferenza telefonica. Le previsioni di primavera puntavano su un utile operativo di 25 milioni per il 2002.

Secondo Leinhäuser, il risultato del gruppo sarà invece in rosso. Influssi positivi potrebbero però derivare per Mövenpick dalla vendita, come preannunciato, del suo settore vini.

Nel 2001 la catena alberghiero-gastronomica aveva registrato una perdita di 11,6 milioni di franchi, contro un utile di 16,1 milioni nel 2000, su un giro
d'affari di 906 milioni (-2,4 %). In seguito al risultato negativo, Mövenpick ha deciso lo scorso marzo di prolungare il blocco delle assunzioni già ampiamente applicato nella seconda metà dell'anno passato. Il numero di posti a tempo pieno a livello mondiale è già stato ridotto dell'8,7 % a 5 959.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.