Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tempo di vacanze

KEYSTONE/TI-PRESS/SAMUEL GOLAY

(sda-ats)

Nonostante i recenti attacchi terroristici a Pasqua gli svizzeri hanno molta voglia di viaggiare: le prenotazioni per le città superano di due cifre quelle dello scorso anno. Il settore alberghiero ticinese si aspetta il doppio dei pernottamenti.

Londra è la città più richiesta agli operatori di viaggio Hotelplan e TUI per questo periodo pasquale. I recenti eventi nella capitale del Regno Unito e a Stoccolma non hanno frenato la voglia di viaggiare, ha detto all'ats il portavoce dell'agenzia di viaggio Kuoni Marcel Schlatter. Finora non si sono registrate cancellazioni né per queste due città, né per l'Egitto, ha riferito la portavoce di Hotelplan Prisca Huguenin-dit-Lenoir.

Lo scorso anno invece gli attacchi terroristici a Parigi e Bruxelles avevano avuto effetti negativi. "Si ha l'impressione che le persone si stiano abituando a questi terribili eventi", ha affermato Schlatter.

Hotelplan e Kuoni registrano un calo delle prenotazioni solo per Istanbul. La compagnia aerea elvetica Swiss dal canto suo ha eliminato la destinazione dal piano invernale 2016/17 e non prevede per ora di reintrodurla, ha riferito la portavoce Meike Fuhlrott.

In Svizzera, le destinazioni più ambite per il periodo pasquale si trovano in Ticino. Molti hanno chiuso la stagione sciistica e sono ora alla ricerca di un'esperienza primaverile, ha affermato il direttore dell'operatore Switzerland Travel Centre, Michael Maeder. L'aumento delle prenotazioni in Ticino è legato anche alla possibilità di raggiungerlo più rapidamente in treno.

"Quest'anno a Pasqua abbiamo il 50% in più di prenotazioni rispetto agli scorsi anni", ha riferito il direttore di Hotelleriesuisse Ticino, Lorenzo Pianezzi. Se la meteo dovesse stare al gioco Pianezzi si aspetta addirittura un raddoppio.

Le Ferrovie federali svizzere sono coscienti della forte affluenza e mettono a disposizione 28 treni aggiuntivi, per un totale di 46'000 posti in più, contro i 24'000 dello scorso anno. "Nel traffico di punta di Pasqua 2017 al Gottardo ci aspettiamo un utilizzo dei treni passeggeri senza precedenti", ha affermato il portavoce delle FFS Christian Ginsig.

Nei primi 57 giorni di attività della galleria di base del San Gottardo la domanda per il traffico Intercity ed Eurocity è cresciuta del 30%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS