Prospettive svizzere in 10 lingue

Mostre: arte orientale a Ginevra

(Keystone-ATS) GINEVRA – La Fondazione Baur, Musée des Arts d’Extrème-Orient, riapre i battenti in autunno con la sua collezione unica di arte di Giappone e Cina antica e moderna che comprende più di 9’000 pezzi acquistati e selezionati dal collezionista Alfred Baur nella prima metà del ‘900. Fino al 30 dicembre è possibile visitare la mostra dedicata alle stampe giapponesi fra 1700 e 1900.
Le collezioni della Fondazione Baur sono ospitate in un’elegante casa di città tardo 19o secolo. Acquistate dal collezionista svizzero Alfred Baur (1865-1951) su un periodo di circa 45 anni, queste squisite opere d’arte comprendono ceramiche, giade e bottiglie di tabacco cinesi, così come le stampe giapponesi, lacca, netsuke, accessori e spada.
Dal 1995, le donazioni varie, in particolare di lacche cinesi e ceramiche di esportazione, hanno ulteriormente arricchito le collezioni del museo. Complessivamente, queste rappresentano le più grandi collezioni di arte orientale Far aperti al pubblico in Svizzera. Mostre temporanee vengono regolarmente organizzate più volte l’anno.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR