Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

125 anni di iniziative popolari Dai piccioni viaggiatori alle cacche dei cani

I cittadini svizzeri possono votare praticamente su tutto. Il diritto di iniziativa, iscritto nella Costituzione federale dal 5 luglio 1891, può portare un tocco di sensibilità nella politica. La sua funzione principale è però un’altra: permette a una minoranza di porre una domanda e di esigere una risposta dalla maggioranza.

Il recente voto sulla Brexit ha riportato sotto la luce dei riflettori questo diritto. Contrariamente a quanto avviene normalmente in Svizzera, in Gran Bretagna il movimento non è partito dal “basso”, ma è stato accordato dall’alto, dal primo ministro David Cameron.

Il diritto d’iniziativa svizzero, che festeggia 125 anni, è fondamentalmente aperto a tutti i tipi di contenuto. Dal 1891 è il motore dello sviluppo costituzionale della Svizzera. In questi 125 anni, i cittadini elvetici si sono dovuti pronunciare su oltre 200 iniziative. Solo in 22 casi, però, la proposta è stata accettata.