Raccontare al mondo gli storici sforzi per la pace

Il 1° gennaio 1942, un documento firmato da 26 Stati diede nascita al termine “Nazioni Unite”. Con la Dichiarazione delle Nazioni Unite, i governi s’impegnarono a continuare la loro lotta congiunta contro le Potenze dell’Asse. Grazie ad Internet, questo ed altri documenti storici saranno accessibili a un pubblico più ampio. (RTS/swissinfo.ch)

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2018 - 14:00

Gli archivi di Ginevra testimoniano gli sforzi diplomatici a favore della pace. La Società delle Nazioni (SDN) ha preceduto l’Organizzazione delle Nazioni Unite ed è stata la prima organizzazione intergovernativa ad avere come finalità il mantenimento della pace nel mondo.

I 26 anni di storia della SDN sono contenuti in 15 milioni di pagine, che saranno presto disponibili sulla rete, anche grazie a studenti dell’Università di Ginevra. Con l’aiuto di migliaia di utenti e di una piattaforma di ricerca online, gli studenti stanno decifrando e indicizzando quest’incredibile quantità di documenti. Il loro lavoro fa parte di un progetto di crowdsourcing.

Gli sforzi della SDN non hanno potuto rimuovere i principali ostacoli alla pace emersi negli anni Trenta e non sono riusciti ad evitare la Seconda guerra mondiale. Nell’immaginario collettivo rappresentano ciononostante il concetto della cooperazione internazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo